Barletta 1922, De Santis: “Vogliamo il meglio per i nostri tifosi” Il direttore sportivo biancorosso su Manzi-Chiapulin e prosieguo di stagione

Barletta 1922, De Santis: “Vogliamo il meglio per i nostri tifosi” <small class="subtitle">Il direttore sportivo biancorosso su Manzi-Chiapulin e prosieguo di stagione</small>

C’è ancora tanto da fare, in un senso e nell’altro. Il Barletta 1922 non può accontentarsi della struttura in cui giocherà le partite in casa di questa stagione, così come non può accontentarsi del 3-0 al Gallipoli come unica reazione alla prima sconfitta in campionato. La voce del direttore sportivo Vincenzo De Santis, a margine dell’allenamento di ieri pomeriggio, conferma le ambizioni in termini di impiantistica e risultati.

Pioggia e tre punti al Manzi-Chiapulin.

Pioggia e tre punti al Manzi-Chiapulin.

Intevenuto ai nostri microfoni, il dirigente biancorosso ha rimarcato i ringraziamenti già posti ai tifosi tramite la nota ufficiale della società: “Siamo contenti che il pubblico sia rimasto al fianco della squadra nonostante le condizioni meteorologiche avverse, per questo abbiamo deciso di diramare un comunicato di ringraziamento per la pazienza mostrata nonostante una struttura non consona a tutte le esigenze di chi lo frequenterà in questi mesi. La dirigenza ha fatto il possibile per andare incontro a tutti, tifosi organizzati e non, così come organi d’informazione, ma c’è bisogno di un po’ di sacrificio da parte di tutti. Abbiamo informato l’amministrazione comunale di tutte le problematiche che sono emerse domenica, bisogna pazientare perchè dipende da loro. Nessuno si sta sedendo sugli allori e nessuno vuole lasciare la situazione così com’è, con il rischio di un’altra domenica di questo tipo. Tutte le parti stanno facendo il possibile per trovare una soluzione rapida, adeguata ed in piena sicurezza“.

Mignogna sarà disponibile contro il Vieste.

Mignogna sarà disponibile contro il Vieste.

Passando all’organico, De Santis punta l’attenzione sugli ultimi due arrivati, Aprile e Mignogna: “Aprile ha già esordito e abbiamo avuto modo di vedere che tipo di giocatore è. Su Mignogna c’è poco da dire, ha un curriculum decisamente superiore alla categoria che ha scelto e può mettere a disposizione tutte le sue qualità: è un giocatore poliedrico, può rivestire diverse collocazioni tattiche e non vediamo l’ora di vederlo all’opera. Chiaramente dovrà mettersi al passo dei compagni di squadra, anche se si è allenato con un programma specifico. Ritengo entrambi degli acquisti importanti, adesso la rosa è abbondante. A dicembre faremo le nostre valutazioni e vedremo chi meriterà ancora di far parte dell’organico“.

De Santis chiede di più sotto il profilo del carattere.

De Santis chiede di più sotto il profilo del carattere.

Infine, una previsione dopo due prestazioni così diverse tra Casarano e Gallipoli: “Il Barletta andrà lontano solo se saprà giocare da Barletta. Ho visto una squadra sorprendente da ogni punto di vista contro il Trani – conclude De Santispoi c’è stato un calo a Casarano: evidentemente qualcuno ha pensato di essere già superiore agli avversari, ma è una categoria in cui non si può dare nulla per scontato. La sconfitta è stata una lezione importante, la squadra ha ripreso a macinare gioco già dalla Coppa Italia e con il Gallipoli abbiamo visto qualche sprazzo di cattiveria in più. Si può fare ancora meglio, bisogna rigare dritto e scendere in campo con l’atteggiamento giusto. Le qualità fanno il resto“.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse