Barletta 1922, De Santis: “Mi assumo ogni responsabilità” Il DS biancorosso fa il punto della situazione dopo le prime cinque partite ufficiali

Barletta 1922, De Santis: “Mi assumo ogni responsabilità” <small class="subtitle">Il DS biancorosso fa il punto della situazione dopo le prime cinque partite ufficiali</small>

È ancora presto per considerare sbollita la delusione di domenica. Il pareggio casalingo contro il Vieste ha riportato in auge lo stesso malumore percepito dopo Casarano, acuito dal distacco dalla vetta che comincia a farsi sentire. In realtà, è ancora presto per qualsiasi considerazione o sbalzo d’umore: tuttavia, il direttore sportivo del Barletta, Vincenzo De Santis, fa da parafulmine e mette il suo personale mea culpa sul tavolo della conferenza stampa odierna.

Mi assumo ogni responsabilità legata al ruolo che mi appartiene“. Così ha esordito il dirigente biancorosso nell’appuntamento di oggi pomeriggio, pur non sfiduciando un gruppo in fase di costruzione dal punto di vista umano, ancor prima che tecnico: “Il fatto che la squadra non sia partita come sperassimo tutti, però, non mi porta a dubitare dei giocatori che abbiamo in rosa. Si sta facendo il massimo per ottenere un risultato consono agli sforzi di tutti, ma è chiaro che non ci stiamo riuscendo e le critiche sono legittime. A prescindere dall’impegno della squadra, sappiamo tutti che manca qualcosa – ammette il DS – e dobbiamo attendere la riapertura del mercato per puntellare i reparti con qualche lacuna. Fino a quel momento, è necessario fare del nostro meglio per dimostrare che si tratta solo di una falsa partenza. I rimedi, comunque, sono già stati pianificati“.

La chiave di quanto sta succedendo si trova a monte. De Santis accetta serenamente il giudizio di una piazza insoddisfatta del primo mese di gare ufficiali: “Sono certo che la squadra possa fare di più, ma fino a questo momento la responsabilità è soltanto mia e di nessun altro. Mi è sembrato opportuno prendere in mano la situazione ed incontrare ogni singolo membro del Barletta 1922 per fare un punto della situazione interno al club, è stato un confronto costruttivo. Probabilmente ho commesso degli errori di comunicazione tra le diverse componenti, ma adesso abbiamo chiarito tutto e mi auguro che ognuno dia il 110% contro qualunque avversario“.

Infine, nessun rimpianto sulle scelte precedenti, sia sulle qualità della rosa sia sul cambio tecnico a ridosso dell’inizio stagionale: “Come ho detto – conclude De Santisla squadra ha delle carenze che colmeremo appena ne avremo la possibilità. Per quel che riguarda il cambio di La Cava con Bitetto, rimango dell’idea già sviluppata in passato. L’abbiamo fatto per evitare di perdere tempo e per non accusare ripercussioni sul campo, ma a questo punto credo che sia stata anche una scelta tardiva. Bisogna lavorare tutti uniti, tifosi e stampa compresi, affinchè si possa invertire la rotta già da Bisceglie“.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse