Barletta-Vieste, parola al campo Fischio d'inizio alle 15:30, le ultime di formazione in casa biancorossa

Barletta-Vieste, parola al campo <small class="subtitle">Fischio d'inizio alle 15:30, le ultime di formazione in casa biancorossa</small>

C’è un filotto da avviare ed un blocco di concorrenti da rincorrere. L’ultima domenica di settembre non può che vedere il Barletta 1922 a caccia del secondo successo consecutivo nel campionato di Eccellenza. Questo pomeriggio, i biancorossi ospitano il Vieste al Manzi-Chiapulin: alle 15:30 il via alle ostilità contro i garganici.

Bitetto annuncia cambi, si passa al rombo.

Bitetto annuncia cambi, si passa al rombo.

CAMBI ANNUNCIATI – Per l’occasione, non mancheranno le variazioni nello scacchiere titolare. Già nella conferenza stampa di ieri mattina, Francesco Bitetto ha annunciato alcune modifiche tra i reparti, glissando sugli effettivi interpreti del nuovo modulo. Si ripartirà dagli ultimi 20 minuti del match dominato contro il Gallipoli: Barletta schierato con il rombo a centrocampo, un esterno che stringe in mediana e l’altro alle spalle di due punte. Un’idea che, di fatto, taglia fuori non solo il trequartista del precedente 4-2-3-1, ma anche il nuovo acquisto Mignogna, che entrerà soltanto a partita in corso.

Loiodice avrà libertà tra mediana e attacco.

Loiodice avrà libertà tra mediana e attacco.

GLI INTERPRETI – L’idea del tecnico biancorosso è quella di passare ad un 4-4-2 estremamente dinamico, con una proiezione offensiva parecchio marcata. Le basi, però, affondano nella difesa: Digiorgio ritroverà Ola al centro del pacchetto arretrato, con la probabile riconferma dei terzini di Casarano. In mezzo al campo, Lorusso dovrebbe piazzarsi sul vertice basso, Dentamaro e Pellecchia interni di centrocampo ad aumentare la densità in entrambe le fasi. Loiodice avrà facoltà di svariare facendo da collante, mentre i dubbi sull’attacco si dovrebbero risolvere senza l’esclusione dei due uomini già analizzati in settimana: Nicolas Di Rito e Giuseppe Sguera possono coesistere e la dimostrazione potrebbe arrivare nel pomeriggio.

Vietato abbassare la guardia.

Vietato abbassare la guardia.

L’ATTEGGIAMENTO – Fondamentalmente, le speranze di Bitetto non risiedono tanto in un tasso tecnico dal valore conclamato, quanto in un atteggiamento positivo e con la giusta cattiveria agonistica per tutto l’arco del match. Affrontare l’avversario con il piglio della grande squadra, mostrando immediatamente la grinta che accompagna l’idea di una supremazia territoriale: solo così, per l’allenatore, ci sarà la possibilità di gestire l’andamento dell’incontro a proprio piacimento. Con l’auspicio che, a fine partita, sia di nuovo festa. Fischio d’inizio fissato alle 15:30.

Rossetti
Varola
Digiorgio
Ola
Donvito
Lorusso
Dentamaro
Pellecchia
Loiodice
Di Rito
Sguera

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse