Tennistavolo, Straniero di bronzo a Casamassima Buone prove per l'Acsi Onmic Lamusta al Torneo Regionale di Quarta Categoria

Tennistavolo, Straniero di bronzo a Casamassima <small class="subtitle">Buone prove per l'Acsi Onmic Lamusta al Torneo Regionale di Quarta Categoria</small>

Settembre, tempo di punti in palio e competizioni in cui si fa sul serio. La regola aurea vale anche per il tennistavolo: ieri, domenica 25 settembre, la Polisportiva Acsi Onmic Lamusta Barletta è stata in gara nel 1° Torneo Regionale Individuale FITET di Quarta  Categoria, disputato a Casamassima, in provincia di Bari. All’evento, valevole come prova di ammissione ai Campionati Italiani Individuali di tutte le categorie,in programma a Terni nel mese di giugno 2017, hanno preso parte oltre 100 pongisti.

Il sodalizio barlettano, rappresentato in gara da Mario Sardella,Giuseppe Damato, Dominique Straniero e Cosimo Sguera, ha portato a casa discreti risultati: il 15enne Sardella non ha superato un complicato girone di qualificazione, completato da Lamacchia (T.T.Casamassima), Sperti (T.T. Magna Grecia Taranto) e Andrea Scardigno (C.T.T. Molfetta), senza però deludere le attese. Buona anche la prova di Damato, che supera il girone composto da Albino Stanzione (T.T. Casamassima), Antonio Tasso (T T. Manfredonia ) e Adriano Bux (T.T .Bari), ma si ferma ai trentaduesimi di finale contro Gaetano Avella (T.T. Maurizio Lembo Monopoli). Luci e ombre per il presidente Sguera, nonostante la vittoria su Facchini (T.T. I’Azzurro  Molfetta) nel primo incrocio. Lo stop è maturato nella sfida contro Leonardo Scardigno,atleta in forza al C.T.T. Molfetta e vecchia gloria del pongismo pugliese: Sguera ha alzato bandiera bianca nel quarto set, chiuso sul 9-11. Copertina meritata per il 17enne Straniero, capace di portare a casa una medaglia di bronzo: inserito in un girone di qualificazione non agevole,il giovane pongista ha superato in fila Emanuele Mitolo (T. T. Casamassima), Angelica Iurilli (C.t.t Molfetta) e Flavio Oliva (T.T. Maurizio Lembo Monopoli), approdando con pieno merito ai sedicesimi di finale, dove ha superato proprio Scardigno. Gli ottavi di finale l’hanno visto liquidare Motolese (T.T. Casamassima) con un secco 3-1, mentre nei quarti la sua “vittima” è stata Mino Barbieri,presidente del T.T. Casamassima, battuto con un inequivocabile 3-1.Lo stop in semifinale contro Roberto De Carolis, altro tesserato di Casamassima, non smussa la gioia per un traguardo difficilmente immaginabile alla vigilia dell’appuntamento in terra barese.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse