Barletta Calcio, sette giorni di sofferenza Una settimana fa scoperte le carte in tavola, il resoconto degli eventi

Barletta Calcio, sette giorni di sofferenza <small class="subtitle">Una settimana fa scoperte le carte in tavola, il resoconto degli eventi</small>

Il tappeto non riesce più a coprire la polvere, spazzata invano per quattro mesi. Il Barletta Calcio non può tornare indietro e si prepara ad una seconda parte di stagione di grande sofferenza, sia per programmare le ultime giornate sia per salvare il proprio futuro da un destino infausto. Negli ultimi sette giorni, una serie di avvenimenti che hanno scosso il panorama calcistico biancorosso. Riviviamoli attraverso questo prospetto.

Lunedì 16 – Scade il termine per il pagamento del bimestre novembre-dicembre. Il presidente Perpignano non salda totalmente gli stipendi e allunga la striscia di contributi non versati, scatenando il polverone. Incontro con la tifoseria e procura a vendere assegnata a Donato Fanelli, capo ultras biancorosso, che ottiene così la facoltà di reperire forze imprenditoriali da sottoporre al patron.

Martedì 17 – La squadra torna ad allenarsi in un clima surreale. Giocatori applauditi dai presenti, mentre il sindaco Pasquale Cascella interviene sulla vicenda, incontrando il segretario dimissionario Domenico Damato e una delegazione di tifosi: “Si faccia chiarezza sulle condizioni del club“, si legge nel comunicato diffuso dall’ufficio stampa comunale nella stessa serata.

Mercoledì 18Dimissioni formalizzate per il segretario generale Domenico Damato, dopo l’annuncio delle ore precedenti. Al primo addio fa seguito anche quello del direttore generale, Davide Cascella, che ufficializza le sue dimissioni poche ore dopo. Nel frattempo, i calciatori biancorossi incontrano l’Assocalciatori per definire le relative misure di tutela professionale, a fronte delle insolvenze societarie.

Giovedì 19 – La piazza comincia a mobilitarsi in senso concreto dopo lo shock di inizio settimana. Il Barletta Club I Biancorossi annuncia la possibilità di effettuare donazioni per la causa tramite un conto corrente appena aperto. La sensibilizzazione della città passa dalle numerose iniziative sui social network e dal contributo economico messo a disposizione da diversi appassionati.

Venerdì 20 – Doppia conferenza stampa al Puttilli. Prima le parole di Sesia in vista della partita contro la Lupa Roma, poi le parole del responsabile dell’area tecnica Gennaro Delvecchio. Da entrambi gli interventi in sala stampa, emerge la voglia e soprattutto la necessità di chiarire le vicende societarie e tutti i cavilli finanziari che stanno ostacolando l’intero ambiente calcistico cittadino.

Sabato 21 – Il Barletta cade dopo undici risultati utili consecutivi, contestazione della tifoseria nei confronti della dirigenza. Nel dopogara, le lacrime di Sesia colpiscono i presenti in sala stampa, che accompagnano con un applauso. Nel fuori onda di Goal su Goal su Amica9, Perpignano annuncia novità dopo aver dichiarato di assumersi le responsabilità che gli sono state attribuite in settimana. Novità che, fino a questo momento, ancora latitano.

Domenica 22Postpartita, i biancorossi tornano alla sconfitta che mancava da novembre e si teme il contraccolpo da qui a fine stagione. Partono le mobilitazioni in vista della trasferta di Benevento. Intanto, l’ex segretario Damato interviene a SvevaSport e conferma quanto emerso negli ultimi tre giorni di dichiarazioni, tra interventi telefonici e conferenze stampa.

La testa, adesso, si sposta alla prima trasferta dopo lo scossone di questa settimana appena trascorsa. Sabato si torna in campo a casa della capolista Benevento, con l’auspicio che la squadra inverta immediatamente la rotta e dia una risposta nobile alle difficoltà che stanno attraversando. Altri sette giorni di fuoco partono da oggi pomeriggio.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse