Cosenza-Barletta 1-1, le pagelle dei biancorossi Venitucci ancora una volta decisivo, Turchetta esordisce con personalità

Cosenza-Barletta 1-1, le pagelle dei biancorossi <small class="subtitle">Venitucci ancora una volta decisivo, Turchetta esordisce con personalità</small>

Liverani 6: Partita di ordinaria amministrazione senza particolari interventi, anche perché di fronte l’avversario non è dei più temibili in avanti. Sul gol del vantaggio cosentino viene messo del tutto fuori causa dal suo compagno Quadri.

Meola 6: Parte in sordina, un po’ come tutta la squadra, per poi emergere alla distanza. Nel secondo tempo le sue discese sulla fascia sono più incisive.

Stendardo 6: Ha di fronte un centravanti fisico come Cori, cui opporre altrettanti chili e centimetri. Riesce nell’obiettivo di neutralizzare le sue folate offensive.

Radi 6: Rientra da titolare e ritrova senza problemi le distanze con i suoi compagni di reparto.

Cortellini 6,5: Se la squadra gioca una partita dai due volti, lui mantiene costantemente alto il rendimento sia nel primo che nel secondo tempo. Riesce con apparente facilità a coniugare la spinta nella metà campo avversaria con una fase difensiva ordinata.

De Rose 5,5: Sente un po’ la partita e infatti non si esibisce nella sua migliore prestazione stagionale. Corsa e intensità rimangono sempre su buoni livelli ma questa volta sbaglia qualche appoggio di troppo.

Quadri 5,5: Mezzo voto in meno per l’infortunio che costa lo svantaggio nel primo tempo. Tutta la sua prestazione risulta in linea con quella di squadra, abulica in partenza e decisamente migliore nella ripresa.

Legras 6: Dei tre di centrocampo è quello che gestisce meglio il possesso e si propone di più senza palla. Nella ripresa Sesia decide di toglierlo per farlo rifiatare un po’.

Venitucci 7 (il migliore): Dopo Fall tocca a lui prendersi il suo spazio nel post-Floriano. Da tre partite si rivela decisivo ai fini del risultato finale e la sua condizione embra sempre più in crescita. La perla con cui permette al Barletta di raggiungere il pareggio costituisce un gesto tecnico di straordinaria bellezza.

Fall 5,5: Ondeggia tra il centro dell’attacco e la fascia, dove prova a giocare qualche pallone in più. Sfiora il 2-1 su errore della difesa rossoblu, poi poco altro.

Danti 5,5: Entra in partita solo a sprazzi, quando prova qualche accelerazione sulla sinistra. Tuttavia non riesce mai a giungere alla conclusione, né a propiziare azioni pericolose dalle parti di Ravaglia.

Turchetta 6: Esordio positivo per l’ex Matera. Entra con il piglio giusto mettendo in mostra le sue doti tecniche e la sua rapidità nonostante i pochi minuti a disposizione.

Branzani sv: Qualche scampolo di gara per far rifiatare Legras e aumentare centimetri a centrocampo.

 

Sesia 6: Il dato più importante che emerge dal San Vito è che la squadra prolunga la striscia positiva di risultati. L’appunto che si può muovere è che i suoi entrano in campo più molli del solito. Bravo a risvegliarli dal torpore nell’intervallo, quando il Barletta torna sui livelli che gli competono e sfiora la vittoria a più riprese.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse