Barletta – Lecce, spogliatoi In conferenza parla Mister Sesia, assieme a Mister Pagliari, Moscardelli e Danti

Barletta – Lecce, spogliatoi <small class="subtitle">In conferenza parla Mister Sesia, assieme a Mister Pagliari, Moscardelli e Danti</small>

Mister Pagliari, allenatore Lecce

DUE PUNTI PERSI – “Non abbiamo giocato come volevamo ed abbiamo concesso al Barletta di palleggiare. Fino all’esplusione non abbimo avuto grandi problemi, perché non ci sono stati pericoli. Faccio i complimenti al Barletta. Noi abbiamo qualche rammarico. L’uscita dal campo di Doumbia ha influito pesantemente sull’esito del match”.

VANTAGGI AL BARLETTA – “Abbiamo trovato un campo difficile e molto scivoloso. Potevamo giocarla meglio ed abbiamo concesso troppo palleggio al Barletta. Fino al rigore mi sembrava che il risultato fosse giusto. Non avevo pensato alla ipotetica ammonizione di Sacilotto. Il Barletta sta facendo un buon campionato e non ha bisogno di ulteriori vantaggi. E’ andata in questo modo. Ho fatto partire Papini dalla panchina perchè l’ho visto sottotono in settimana”.

Abruzzese, difensore Lecce

EPISODI SFAVOREVOLI – “La vittoria esterna ci manca da parecchio tempo. La partita si era messa bene inizialmente, poi ci siamo abbassati troppo e il rigore ci ha condannati. Ci dispiace perché non stiamo vivendo un buon periodo dal punto di vista degli episodi, che ci stanno condannando. In occasione del calcio di rigore c’è stata una leggera trattenuta ed il calciatore del Barletta si è lasciato andare. La classifica non è bella e cercheremo di risalire.

Mister Sesia, allenatore Barletta

GRANDE CRESCITA – “Abbiamo fatto una buona prova dal punto di vista qualitativo ed abbiamo messo sotto il Lecce per larghi tratti. Ci siamo proposti senza paura ed abbiamo dato un segnale forte ai ragazzi. Avevamo di fronte una delle squadre più forti del campionato. Abbiamo sbagliato ad accentrare il gioco, ma quando siamo andati sugli esterni abbiamo creato. La squadra ha fatto passi da gigante dal punto di vista del gioco. In questi due tre mesi ci sono stati grandi miglioramenti dal punto di vista della personalità. Ci è mancato un gol sporco che qualche volta ci ha fatto aprire la partita. I ragazzi hanno fatto quello che ho chiesto loro e si sono divertiti assieme al pubblico”.

MERCATO  – “Quando c’era Floriano la catena di sinistra giocava in modo diverso. Ora è leggermente più corale. Paradossalmente stiamo facendo bene per qualità di gioco. In settimana mi aspetto l’arrivo di un esterno in attacco. Credo che il risultato sia il più giusto, anche se ai punti avremmo meritato di vincere. Abbiamo mosso la classifica ed abbiamo ottenuto un altro risultato positivo”.

TERRENO E PUBBLICO – “Abbiamo giocato su un terreno di gioco buono, in cui entrambe le squadre potevano esprimere le loro qualità”.

Moscardelli, attaccante Lecce

“E’ andata male la partita a causa dell’espulsione e del rigore generoso. La partita è andata così e dobbiamo cercare di risalire in classifica. Non dobbiamo più guardare la classifica, ma dobbiamo ragionare di partita in partita e cercare di vincerle. Dobbiamo avere più fiducia nei nostri mezzi e cercare di giocare bene. La defezione di Miccoli è stata importante. La espulsione ha favorito il Barletta: loro facevano molto possesso palla anche se fine a se stesso. Dopo il rosso ci hanno fatto male”.

Danti, attaccante Barletta

“Sono contento di essermi sbloccato. Sono andato sul dischetto concentrato ed ho segnato il mio primo gol. Sono soddisfatto del pareggio in rimonta contro una squadra come il Lecce. Abbiamo avuto le migliori occasioni. Non ci era mai capitato in queste sei partite di andare in svantaggio, ma abbiamo reagito bene. Sto recuperando la migliore forma fisica. Dopo la partenza di Floriano è aumentata la imprevedibilità perché in avanti cerchiamo soluzioni diverse e non diamo palla sempre allo stesso calciatore. Sabato prossimo ci sarà una partita particolare per me, contro il Cosenza. Dedico il mio gol a mia moglie e a mia figlia che sta per nascere. Tifo straordinario”.

“Non credo che il Lecce abbia una mentalità di gioco. Getta spesso la palla a Moscardelli in avanti, ma non mi sembra una squadra con un buon gioco”.

1 commento

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse