Sesia: “Umiltà, rialziamo la testa” Il tecnico del Barletta si avvicina alla sfida di domani contro il Martina

Sesia: “Umiltà, rialziamo la testa” <small class="subtitle">Il tecnico del Barletta si avvicina alla sfida di domani contro il Martina</small>

Campionato e coppa esprimono un verdetto inequivocabile. Il Barletta è reduce da sei sconfitte consecutive, l’ultima delle quali si è rivelata bruciante per diversi motivi, sia per essere maturata in uno scontro diretto sia per il modo in cui è arrivata, sempre identico e noioso da ripetere. A tal proposito, il tecnico Marco Sesia cerca di pensare alla partita di domani contro il Martina: è lui il protagonista della consueta conferenza prepartita, andata in scena questa mattina.

Dentro-fuori col Martina – Il derby di domani rischia di coincidere con la sua ultima panchina in biancorosso? “Certo che mi sento in discussione – spiega l’allenatore piemontese – lo siamo tutti dal primo all’ultimo giorno delle rispettive avventure. Nei momenti più difficili è un discorso che viene accentuato perchè i risultati non sono dalla nostra parte, ma nel mio percorso professionale ho sempre predicato calma e umiltà. Da più di un mese non ci gira come vorremmo e non si può parlare solo di sfortuna, questo è ovvio. Abbiamo parlato di negligenza, di distrazioni e quant’altro, tutti fattori ben lontani dalla buona o dalla cattiva sorte: sicuramente gli episodi non sono a nostro favore, ma ogni partita racconta di una nostra disattenzione che ci costa l’intero bottino“.

perpignano1

Perpignano, ancora piena fiducia a Sesia.

Il punto – E’ stata una settimana di summit, quella appena trascorsa. Sesia racconta la sua versione: “La difficoltà esiste ed è tangibile. L’incontro effettuato in settimana con le altre componenti della società è servito a chiarire le idee non solo sul piano tecnico-tattico, ma anche psicologico. Ho avuto modo di parlare direttamente con il presidente, che ha espresso la sua opinione ma ha anche ascoltato la mia“. Sarà sufficiente questo confronto per evitare cali di concentrazione ed invertire la rotta? “Credo sia naturale che emerga una differenza tra le partite in casa e quelle in trasferta – continua il tecnico – ma noi ci alleniamo con intensità e dedizione a prescindere dall’impegno. Poi può capitare di avere un calendario difficile ed incappare in diverse situazioni negative, ma non ci possiamo abbattere“.

La settimana – Si passa ad analizzare la settimana che va da Pagani al Martina. Le idee di Sesia non vengono completamente svelate: “Rispetto alla partita di sabato scorso dobbiamo tenere alta la guardia ed evitare di farci intimorire: questo spiega gli episodi avversi. Se troviamo maggiore compattezza riusciamo a giocare sia con tre che con quattro difensori. Stiamo lavorando sul modulo più congeniale, cercando di sfruttare anche il momento dei singoli: Venitucci potrebbe tornare in avanti, Danti sicuramente avrà modo di crescere, mentre Biancolino e Branzani rimarranno a riposo. La mole di gioco che creiamo dimostra che siamo una squadra di valore, ma ci manca la finalizzazione. Dobbiamo lavorare su questo ed evitare di rimpiangere le partite contro Matera e Paganese“.

Infine, proprio in riferimento all’assenza di un bomber, Sesia glissa sui primi rumors di mercato: “Ho un mio sguardo d’insieme sulla situazione, ne abbiamo parlato anche nei colloqui in settimana, ma ritengo necessario concentrarsi sulla partita di domani piuttosto che guardare a ciò che può succedere da qui a gennaio. Pensiamo a far punti contro il Martina e schiodarci da quota otto“.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse