Ancora un crollo, Barletta-Catanzaro 0-3 Giallorossi ok in scioltezza, Liverani espulso. Clima surreale nel finale

Ancora un crollo, Barletta-Catanzaro 0-3 <small class="subtitle">Giallorossi ok in scioltezza, Liverani espulso. Clima surreale nel finale</small>

Pasqua amara per i tifosi biancorossi. Il Barletta crolla ancora al Puttilli al cospetto di un Catanzaro ordinato. La striscia di ko arriva dunque a quota sei, i giallorossi si impongono 3-0 grazie alle reti di Sabatino, Germinale e Fioretti.

Clima soleggiato sull’impianto di via Vittorio Veneto. Carrara conferma il 4-1-4-1, stavolta con Bijimine davanti alla difesa. La novità è Campagna unica punta, con Ilari e Innocenti a supporto. Brevi risponde col consueto 4-4-2, ma lascia in panca Marchi e Morosini.

Fase di studio iniziale bruscamente interrotta dopo dieci minuti. Calcio piazzato di Russotto dalla trequarti, stacco sul primo palo di Sabatino che prolunga alla destra di Liverani, trovando l’angolo che vale il vantaggio giallorosso. Lo stesso portiere biancorosso si rende protagonista dell’ennesimo errore dopo quello contro il Benevento: uscita avventata fuori dall’area, pallone che lo scavalca e tocco con la mano. Per il direttore di gara è rosso: entra Cilli, salvato dalla traversa sulla punizione di Russotto.

L’inferiorità numerica penalizza un Barletta già di per sé assente. Al 40’ arriva il raddoppio calabrese: Ferreira stende Martignago e Verdenelli decreta il penalty. Dal dischetto si presenta Germinale, che spiazza Cilli e porta il Catanzaro sul 2-0. Le due reti rappresentano le uniche azioni salienti del primo tempo, escluse le folate degli esterni ospiti.

Ripresa che comincia sulla falsa riga della prima frazione: errore difensivo di Camilleri, Cilli prova ad anticipare Fioretti ma viene beffato dal lob dell’attaccante giallorosso, che sigla il tris al 51’. Il pesante passivo archivia di fatto l’incontro, i biancorossi non danno segni di reazione e il Catanzaro si limita ad amministrare. I giallorossi si avventurano in un paio di sortite offensive con Martignago, ma i ritmi blandi evitano di incrementare il passivo. L’unico scossone del Barletta arriva al 69’ con D’Errico, che impegna Bindi da fuori area. Sul capovolgimento di fronte, ancora Martignago si divora il poker: Cilli respinge in allungo basso.

Il finale racconta lo stesso leitmotiv del resto del match: i padroni di casa soffrono il clima surreale del Puttilli e attendono soltanto il triplice fischio, che arriva al 93’. Nel postpartita, imbarazzanti applausi della Curva Nord ai giocatori ospiti. Sesta sconfitta consecutiva e Pasqua amara per il pubblico barlettano, che nel prossimo turno troverà la vittoria d’ufficio contro la Nocerina. Si torna in campo tra le mura amiche, per l’ultima giornata, il 4 maggio contro il Grosseto.

Il tabellino                           

BARLETTA (4-1-4-1): Liverani; Ferreira, Camilleri, Maccarone, Pippa; Bijimine; D’Errico, Innocenti (89’ Albanese), Ilari, Cascione (25’ Cilli); Campagna (74’ Cane). A disposizione: Lettieri, Zigon, Cicerelli, Ganz. All. Carrara.

CATANZARO (4-4-2): Bindi; Catacchini, Ferraro, Rigione, Sabatino (76’ Di Chiara); Martignago, Benedetti (87’ Casini), Vitiello (67’ Morosini), Russotto; Germinale, Fioretti. A disposizione: Scuffia, Bacchetti, Marchi, Madonia. All. Brevi.

Arbitro: Manuele Verdenelli di Foligno
Ass.1: Genny Sbrescia di Castellammare di Stabia
Ass.2: Giuseppe Di Guglielmo di Ariano Irpino

Marcatori: 10’ Sabatino (C), 40’ rig. Germinale (C), 51’ Fioretti (C).

Ammoniti: Camilleri (B).

Espulsi: 25’ Liverani (B).

Recupero: 1’ pt, 3’ st.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse