I Biancorossi, via all’azionariato popolare In archivio l'assemblea pubblica, esposti i metodi dell'iniziativa

I Biancorossi, via all’azionariato popolare <small class="subtitle">In archivio l'assemblea pubblica, esposti i metodi dell'iniziativa</small>

Adesso è realtà, Barletta lancia la missione azionariato popolare. Il club di tifosi I Biancorossi, a pochi mesi dall’effettiva costituzione, ufficializza l’iniziativa che punta a far entrare i supporters all’interno della prima società sportiva cittadina.

Nell’incontro di ieri pomeriggio presso l’Ipanema Club, i membri del Consiglio Direttivo, coadiuvati dal presidente Francesco Digiorgio, hanno esposto i punti che caratterizzano la nascita di un progetto del genere, sulla base delle esperienze positive già in vigore in diverse città italiane. Il modello a cui si ispira il Barletta Club è quello già costituito a Modena e Taranto, con i tifosi che detengono quasi il 20% delle quote societarie.

Un traguardo ancora lontano, che però trova attualità per via del futuro incerto del Barletta Calcio. Il presidente Tatò, con il suo ultimatum fissato al 30 giugno, alimenta la rapidità dell’iniziativa, già forte di un listino di adesione: si va da una contribuzione minima di 10,00 € ad un massimo versamento di 5000,00 € in modo da sostenere concretamente il progetto. I rappresentanti del Consiglio Direttivo hanno dichiarato in coro: “Esistono diverse fasce di supporto, da quella per il semplice tifoso ad una più corposa per l’imprenditore. In un momento di crisi del genere, comprendiamo le difficoltà di tanti potenziali contribuenti che non potrebbero partecipare economicamente, ma ci aspettiamo comunque una buona pubblicità per la trasparenza e la concretezza della nostra iniziativa“.

Con l’ingresso in società, I Biancorossi manifestano la totale chiarezza a livello economico e burocratico:Pur consapevoli di poter ricoprire soltanto un ruolo di minoranza – proseguono i consiglieri – siamo pronti a rendicontare ogni entrata ed uscita del club e, soprattutto, a portare all’interno della società le nostre idee relative a marketing, logistica e sensazioni della piazza. Ci proponiamo come il ponte di contatto tra l’ambiente biancorosso e la dirigenza del Barletta, nel bene e nel male“.

Ufficializzato, quindi, il lancio dell’azionariato popolare. A circa due mesi e mezzo dal termine fissato da Tatò, la piazza si mobilita anche a livello economico per dare il proprio contributo alla causa biancorossa. Il Barletta Club, col supporto della Lega Pro e del dg Ghirelli, si propone di aggiornare nuovamente l’assemblea tra il 10 e l’11 maggio.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse