Barletta club, considerazioni post colloquio "Auspichiamo più chiarezza verso la tifoseria"

Barletta club, considerazioni post colloquio <small class="subtitle">"Auspichiamo più chiarezza verso la tifoseria"</small>

All’indomani del colloquio col presidente dimissionario del Barletta, Roberto Tatò, il Barletta Club “I biancorossi” ha espresso alcune considerazioni ed ha tracciato un bilancio relativamente all’incontro.

“Gli esponenti del Barletta Club – si legge nel comunicato diffuso dalla stessa associazione – hanno ascoltato con grande attenzione le parole del Presidente Tatò, facendo presente come sia necessario che da questo momento ci sia una maggiore chiarezza nei rapporti con l’intera tifoseria, che va coinvolta rendendola edotta su ogni aspetto, per premiarla del grado di maturità raggiunto negli ultimi anni.
La cronica carenza di comunicazione, anche per l’assenza di un Addetto Stampa, viene recepita dal tifoso come una mancanza di attenzione nei propri confronti. Questo inevitabilmente comporta un allontanamento del sostenitore, venendo di conseguenza a mancare entusiasmo ed interesse verso la Squadra del cuore”.

“La città – prosegue il comunicato –  ha bisogno di avere un Presidente periodicamente visibile, sia con le parole sui Media che con la presenza fisica allo Stadio ed in altri eventi collegati all’attività societaria. Pur rispettando e comprendendo per alcuni versi il pensiero del Presidente Tatò, il Barletta Club “I Biancorossi” tiene a specificare che non condivide l’idea che un organigramma Societario ridotto per abbattere i costi di gestione, sia una mossa giusta. Al contrario siamo fermamente convinti che la S.S. Barletta Calcio in questi anni abbia ottenuto meno risultati sul campo e meno introiti di quanti ne avrebbe potuto ottenere, anche a causa di una struttura complessivamente non adeguata per l’assenza di figure chiave e soprattutto per troppe responsabilità sulle spalle di pochi.
Inoltre il giudizio del Barletta Club nei confronti dell’operato del DG Martino e dell’Allenatore Orlandi resta inevitabilmente negativo. Noi pensiamo che il Sig. Tatò possa ancora scrivere pagine importanti nella storia calcistica biancorossa, se lo vorrà, ma è necessario che per il futuro si circondi di dirigenti e tecnici che lavorino rispettando in ogni comportamento i tifosi della squadra per cui lavorano.
E per rispetto intendiamo essere disponibili 365 giorni l’anno (un Presidente può prendersi alcune pause, un Direttore Generale dovrebbe parlare ogni giorno se necessario), e raccontare sempre la verità, anche quella scomoda (da agosto scorso ad oggi abbiamo ascoltato tante cose che non ci sono piaciute)”.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse