Barletta – Lecce, la parola ai Mister Orlandi: "Risultato che ci va stretto. L'arbitro? Ci vorrebbe più rispetto per il Barletta"

Barletta – Lecce, la parola ai Mister <small class="subtitle">Orlandi: "Risultato che ci va stretto. L'arbitro? Ci vorrebbe più rispetto per il Barletta"</small>

Lerda, allenatore Lecce

“Il risultato è la cosa più importante. Non siamo scesi in campo determinati, anche se abbiamo avuto due o tre situazioni per fare gol anche nella prima frazione. Condivido l’analisi per la quale non si trattava del miglior Lecce nel primo tempo. Nella seconda parte del match abbiamo raggiunto il pari ed è andata molto meglio. Poi siamo passati in vantaggio: credo che alla fine abbiamo cercato questa vittoria e l’abbiamo ottenuta. Il Barletta ha avuto un buon inizio”.

Ha influito la prestazione di domenica scorsa sulla partita di oggi?

“La sconfitta col Perugia l’abbiamo digerita. Questa partita l’abbiamo preparata bene. Dopo una striscia di risultati importanti può capitare una battuta d’arresto contro la capolista e avrebbe potuto lasciare qualche strascico. Il Barletta è un avversario insidioso e siamo riuscito a superarlo. C’era anche vento e non era facile giocare. Domenica scorsa ho visto un buon Lecce e la mentalità mi era piaciuta”.

L’ingresso di Doumbia è stato importante…

“Dovevamo provare a fare qualcosa ed il suo ingresso ha dato la scossa. Anche se mi piace dire che ad essere cambiato è l’atteggiamento dell’intera squadra”.

L’espulsione di Ferreira è stata determinante nell’economia della gara?

“Quando giochi con un uomo in meno sei svantaggiato e noi lo sappiamo bene, visto che abbiamo giocato 5 partite in inferiorità numerica”.

Orlandi, allenatore Barletta

Tra tutte le sconfitte interne questa sembra la meno meritata…

“Ci potevano stare anche delle espulsioni nei confronti dei calciatori del Lecce e sotto questo aspetto credo sia mancato un po’ di rispetto nei confronti dei calciatori del Barletta. Prendiamo atto della buona prestazione contro una squadra che punta a salire in serie B”.

Aveva pensato di sostituire Ferreira prima che fosse espulso?

“La sostituzione poteva essere quella con Maccarone. Ferrerira mi sembrava il calciatore maggiormente in grado di poter contrastare gli attaccanti giallorossi. La Mantia è entrato più tardi di Campagna perché sta facendo un lavoro pesante per recuperare dall’infortunio”.

Col modulo di oggi ha spiazzato un po’ tutti…

“La scelta del modulo è stata dettata anche dalla squadra avversaria. Non si trattava di un 4-3-3 vero e proprio ma di un 4-2-3-1  Abbiamo  provato Cane prima dell’inizio e lo abbiamo tenuto fermo fino a stamattina con la speranza che potesse far parte del gruppo”.

Cosa ha influito sul rilancio di Pippa tra i titolari?

“I calciatori hanno dei cali durante la stagione. La scelta è ricaduta su di lui in virtù della condizione fisica”.

Ferreira è un ’95 ed ha dimostrato di essere all’altezza…

“Sono d’accordo. Anche a Grosseto ha giocato bene, anche se da centrocampista. E’ un incontrista: si tratta di un patrimonio della società e cerchiamo di non perdere di vista la  nostra programmazione”.

Ottima gara di D’Errico…

“Avevamo pensato di spostarlo a sinistra per cercare di rientrare e concludere col destro. Ha tentennato in un paio di occasioni, altrimenti avrebbe fatto dei gran gol. Aveva contro dei calciatori molto esperti”.

Come ha visto Ganz?

“Ha giocato bene ed ha speso molto. Non ha ancora nella gambe un certo minutaggio. E’ al 60% ed è un calciatore che si adatta meglio a fare la seconda punta in una coppia d’attacco”.

Il pubblico ha supportato la squadra fino alla fine…

“Avremmo voluto dare una soddisfazione maggiore al pubblico. Ci dispiace”.

Mantovani, centrocampista Barletta

“Sono migliorate le mie prestazioni e quelle della squadra. Stiamo facendo bene. Sicuramente giocare senza pressioni ci ha fatto bene. Ho sempre giocato nel 4-3-3 e mi trovo bene. Anche quando si gioca a 5, più o meno, le cose da fare sono le stesse. Credo che il Fallo di Amodio su di me non sia da rosso, al massimo da arancione”.

D’Errico, centrocampista Barletta

“Oggi mi è mancato l’ultimo tocco. La pausa può essere uno svantaggio per il Barletta, visto che siamo in una buona condizione fisica. Lavorerò in settimana per cercare di fare qualche finta in meno e qualche tiro in più”.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse