Cascia, Martino su mercato e organigramma

 

Le ultime battute di ritiro umbro portano inevitabilmente a tirare le somme di ciò che è stato a Cascia e programmare il lavoro da svolgere a Barletta. Il direttore generale biancorosso, Gabriele Martino, traccia le linee-guida del mese di agosto in un’intervista concessa agli organi d’informazione presenti in loco.

Direttore, il campionato è alle porte e il Barletta necessita di completare l’organigramma, ancora in fase di definizione soprattutto nell’ufficio stampa. Come procede l’ampliamento dello staff dirigenziale?

“L’organigramma rappresenta uno snodo importante in società e il presidente Tatò ne è ben consapevole. Sarà lui ad operare in tal senso, ma sono sicuro che lo farà nei tempi giusti e con le persone giuste. L’ufficio stampa è un ruolo delicato e verrà affidato ad elementi competenti, sempre sotto l’attenta supervisione del patron biancorosso”.

Il ritiro volge al termine, come ha visto i nuovi arrivi? Crede si siano integrati all’interno di squadra e spogliatoio?

“Ho seguito per larghi tratti il lavoro di mister Orlandi. Si tratta di giocatori non arrivati per caso, ma perchè la società era a conoscenza delle qualità dei ragazzi. Il ritiro è una componente importante per raggiungere intese sul piano umano, professionale e tattico. Ho notato stima reciproca e unità d’intenti. L’ambiente è sereno, la struttura ha risposto alle nostre esigenze. Ci aspetta un campionato importante sul piano della determinazione, ci sono gli stimoli adatti”.

Il rientro anticipato e la successiva presentazione sono fattori necessari ad entrare in simbiosi con la tifoseria?

“Questa squadra e questa società deve molto alla sua tifoseria e deve rispondere dei tanti episodi che si protrarranno nell’arco della stagione. Nei mesi di difficoltà della scorsa stagione, la piazza ha sempre dimostrato vicinanza: non succede in molte città d’Italia. Dopo Andria ho augurato ai ragazzi che ci hanno salutato di trovare una tifoseria e una società di questo tipo. Il minimo sarebbe ringraziare e avvicinarci alla gente”.

Capitolo mercato. Con la presentazione alle porte si attendono colpi in dirittura d’arrivo: a che punto è la situazione legata a Camilleri?

“Camilleri sta diventando un affare di stato. Negli affari tra stati, sono i presidenti a prendere le decisioni importanti e fare le mosse più scomode. Il Barletta comunque si sta cautelando e guarda anche ad altri obiettivi perchè esistono difficoltà ormai famose nella trattativa. Ogni giorno che passa potrebbe allontanare o avvicinare definitivamente il calciatore. Idea pacchetto? Ci sono altri buoni giocatori sia a Reggio che altrove. Uno potrebbe essere De Rose, siamo scoperti in quella zona di campo, ma stiamo sondando altri tipi di pedine”.

Orlandi ha in squadra due paletti da fissare o smuovere: Rochat e De Leidi. Qual è il futuro dei due giocatori?

“Rochat è un giocatore che stiamo valutando e la decisione definitiva dovrebbe essere ormai alle porte. Ha le caratteristiche tecniche e atletiche per far parte di questa rosa, ma dal punto di vista tattico deve affinare alcune peculiarità che non sono proprie del calcio svizzero. Dalla sua parte c’è l’esperienza in Europa League, da non sottovalutare, ma dipenderà dal tecnico se prendere in considerazione o meno il calciatore. Al momento abbiamo esterni altrettanto validi. De Leidi potrebbe partire, la modalità di cessione è ancora in fase di studio”.

Infine il binomio età media-Girone B. Il Martino pensiero sulle scelte della Lega Pro.

“Nella mia carriera ho sempre preferito la non-imposizione delle norme in ambito di costruzione della rosa. L’età media limita parecchio il lavoro di un direttore sportivo, che deve scovare sì giovani talenti, ma anche abbinarli a giocatori d’esperienza per raggiungere il mix vincente. Le squadre vanno costruite con il criterio della qualità e non dell’età, che comunque resta un pregio per chi sa giocare a calcio a questi livelli. In un girone così combattuto come il nostro, in cui ci sono grandi piazze e tanti uomini esperti, è evidente che la spunterà chi sceglierà i baby più adatti”.

 

1 commento

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse