Una questione di qualità o una formalità?

 

E’ questa la domanda che affligge il tifoso barlettano, una condizione di ansia ed agitazione legata sia alle dinamiche di calciomercato, che nell’ultimo periodo  non ci vedono affatto fra i protagonisti, che al ritardo reiterato nella ufficializzazione di un organigramma che si preannuncia irrobustito.

Appunto,  l’organigramma, i portavoce della società, occupanti le cariche di presidente e direttore generale, avevano tenuto a comunicare che da Giugno si sarebbero messi al lavoro per cercare di occupare le caselle mancanti nei ruoli di responsabilità vacanti e non solo. Per ora, con nostro grande rammarico (e disagio), comunicazioni ufficiali in merito non se ne sono viste ed, alle domande degli organi di stampa in merito al punto in questione, si è sempre risposto con abili dribbling degni di chi dovrebbe calcare il tappeto verde.

Ritornando alla domanda “è una questione di qualità o una formalità?” ci chiediamo se e quanto le integrazioni dell’organico possano contribuire alla buona uscita di un progetto e al raggiungimento degli obiettivi sperati e quanto invece possano risultare degli inutili orpelli.

Per farvi capire meglio la questione e per vederci meglio anche noi, ci aiuteremo con il supporto della seguente immagine che riassume la situazione attuale dell’organigramma societario biancorosso, rapportato al modello base pubblicato sul sito della federazione.

Le spunte Verdi rappresentano i posti già attualmente ricoperti

Le spunte Gialle rappresentano posizioni già coperte da qualcuno ma non ufficializzate (Ufficio Marketing) o coperte temporaneamente in attesa di una decisione definitiva (Addetto Stampa)

Le X Blu stanno ad indicare un ruolo scoperto che sarebbe bene far ricoprire

le X Rosse indicano gravi mancanze, teniamo a precisare che il ruolo del D.S. è attualmente ricoperto ad interim dal D.G. Gabriele Martino

I ruoli lasciati in bianco sono trascurabili a questa analisi o comunque conseguenti a scelte da fare a monte.

Non si può non notare come i ruoli ufficialmente ricoperti al 15 Agosto 2013 siano ancora perfino inferiori rispetto a quelli della passata stagione per via dell’assenza di un addetto stampa. E mentre sotto questo punto di vista tiene banco il dibattito in merito all’opportunità di scegliere qualche soggetto competente super partes piuttosto che un facente parte dell’attuale stampa giornalistica barlettana, con le insistenti voci che vorrebbero Floriana Tolve (già speaker della presentazione della squadra) investita di questa carica. Sugli altri fronti uno spiraglio si intravede solo nel settore marketing, ove inizia a muovere i primi passi una professionista, in attesa di una prossima ufficializzazione (?!).

La mancanza della casella del D.S. è stata una scelta effettuata a monte della campagna acquisti e vede tuttora l’attuale D.G. Martino accollarsi oneri e onori derivanti da entrambi i ruoli. A posteriori potremo valutare se è stata o no una scelta efficacie oltre che efficiente.

L’assenza di un Team Manager è arcinota a tutti gli appassionati ed ai tifosi, l’assenza della figura in questione è stata additata da alcuni come una delle principali cause dei dissapori in spogliatoio risalenti al periodo che va a cavallo tra il 2012 e il 2013. A nostro avviso, come risulta dal grafico la mancanza è grave e sarebbe meglio venisse colmata da un mirato intervento.

Il Barletta deve ripartire dai giovani” questa una delle tante citazioni di innumerevoli conferenze stampa alle quali abbiamo assistito. Speriamo che la società ufficializzi quanto prima un responsabile del settore giovanile con annesso personale. Dopo una stagione splendida della formazione Berretti guidata da Pavone Jr., in un anno senza retrocessioni sarebbe auspicabile un maggior investimento in questo settore, per garantire la longevità tanto declamata del progetto Barletta.

Per concludere, senza segretario sportivo ed addetto ai rapporti con la tifoseria si riuscirebbe comunque a portare avanti un progetto in maniera seria e professionale. Sicuramente l’individuazione di queste figure porterebbe comunque all’ avvicinamento a quel modello di professionalità alla quale la S. S. Barletta Calcio è chiamata ad ambire in nome del calore dei propri supporters e delle ambizioni del presidente Tatò al quale ci piacerebbe porre la seguente domanda:

[quote_simple]E’ una questione di qualità o è una formalità?[/quote_simple]

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse