Barletta-Carrarese, la lavagna tattica biancorossa

Non è mero esercizio di retorica evidenziare l’importanza fondamentale che rivestirà il match del Puttilli di domani contro la Carrarese. Di fronte l’ultima e la penultima di una classifica che comincia ad allungarsi pericolosamente anche nella zona salvezza e che per questo motivo aggiunge ulteriori motivazioni e stimoli per i giocatori che scenderanno in campo.

Stringara è congelato. E la causa non è prettamente meteoclimatica (sebbene il freddo si stia facendo sentire in questi giorni) ma inevitabilmente legata alla decisione del presidente Tatò di sospendere qualsiasi valutazione sul mister e su Pavone, proprio in attesa della prestazione di domani.

Una prestazione che per forza di cose il Barletta domani è comunque obbligato a mettere in secondo piano rispetto al risultato, che conta più di ogni interessante trama di gioco. E allora Stringara proverà a pescare un jolly insperato scegliendo la soluzione più ovvia: inserendo così quindi quanti più uomini di esperienza possibile nell’undici titolare. Contro la Carrarese infatti servirà soprattutto il carattere e la determinazione, oltre che gli schemi e le tattiche.

In ottica formazione è probabile un ritorno al 3-5-2 classico, dopo l’infruttuosa scelta di optare per un 3-4-3 che non garantisce la necessaria copertura. In porta potrebbe rivedersi Pane, escluso nell’ultima trasferta di Prato a vantaggio di Liverani. Un esperimento che evidentemente non ha funzionato. Difesa a tre che vedrà il rientro di Burzigotti, dopo aver scontato un turno di squalifica, ma anche l’indisponibilità di De Leidi sempre per mano del giudice sportivo. L’ex Latina agirà da centrale puro mentre al suo fianco giocheranno Romeo sul centro destra e Di Bella sul centrosinistra. A centrocampo potrebbe ritagliarsi uno spazio dal primo minuto Dezi nel ruolo di mezzala al fianco di Piccinni. Conferme per Allegretti nelle vesti di playmaker davanti alla difesa, mentre sugli esterni non ci sono dubbi per Calapai sulla destra. Ballottaggio tra Mazzarani e Petterini lungo l’out di sinistra, con il primo favorito sull’ex Pescara. In avanti spazio a La Mantia, che dovrebbe essere affiancato da Simoncelli nel ruolo di seconda punta.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse