Okundaye quasi allo scadere, la Rosito Barletta batte Molfetta: 72-70 il finale

Okundaye quasi allo scadere, la Rosito Barletta batte Molfetta: 72-70 il finale

Gli uomini di coach Degni tornano alla vittoria

Nella gara più difficile della stagione arriva la vittoria più bella. In un “PalaMarchiselli” colmo di passione, la Rosito Barletta manda al tappeto Molfetta con il risultato di 72-70 grazie alla bomba di Okundaye dalla linea dei 6.75 a pochi secondi dalla fine. Gara perfetta, dunque, per Defazio e compagni: serviva una prestazione maiuscola contro una compagine di primo livello come la Dai Optical ed è arrivata (foto: Maurizio De Virigiliis).

La cronaca
Coach Degni sceglie Nicola Degni, Rainis, Okundaye, Guddemi e Gennaro Rizzi. Coach Corvino risponde con Baraschi, Comollo, Hrkac, Morkeliunas e Orlando. Parte subito forte la Rosito Barletta con i canestri di Okundaye e la tripla di Nicola Degni. La risposta di Molfetta, però, non tarda ad arrivare e il gioco da tre punti concretizzato da Baraschi permette agli ospiti di mettere nuovamente la testa avanti (9-11). Rainis sale in cattedra con 5 punti consecutivi, Okundaye colpisce dai 6.75 e Mirando va a segno dalla media: primo quarto in archivio 19-16. In avvio di secondo quarto coach Degni perde Rainis per infortunio. La gara è equilibrata, ma Barletta stacca la Dai Optical grazie a Okundaye e Guddemi, con coach Corvino costretto a chiamare timeout (30-26). I biancoblu escono rinfrancati dalla sospensione e risalgono la china con un parziale di 8-0 interrotto da Mirando. Le squadre guadagnano la via degli spogliatoi sul 34-37.

Come contro Corato e Brindisi, la Cestistica al rientro sul parquet comincia a litigare con il ferro. Molfetta ne approfitta e sale sul +8 (36-44). Ad interrompere il digiuno della Rosito Barletta ci pensa Okundaye, che si carica letteralmente la squadra sulle spalle e la trascina fino al -1 e al successivo sorpasso (51-49). La terza frazione si chiude con un antisportivo dubbio fischiato alla difesa biancorossa e due tiri dalla lunetta di Morkeliunas sul 58-57. Nessuna delle due squadre riesce a dare la spallata decisiva alla partita, così si arriva in perfetto equilibrio anche nell’ultimo periodo di gioco. La svolta arriva proprio nei secondi finali: Molfetta sciupa due possessi in attacco e viene punita dal tiro da tre di Okundaye che fa letteralmente esplodere il “PalaMarchiselli”. Con una manciata di secondi da giocare, Comollo prova il tiro della disperazione che non va a segno. La Rosito Barletta porta a casa due punti importantissimi per la rincorsa playoff grazie al 72-70 finale. Okundaye assoluto protagonista con i suoi 29 punti, bene Nicola Degni (11 punti) e Mirando (9 punti).

Rosito Barletta-Virtus Molfetta 72-70 (19-16; 15-21; 24-20; 14-13)

Rosito Barletta: Okundaye 29, Balducci, Degni N. 11, Rizzi F., Rizzi G. 6, Defazio 2, Mirando 9, Rainis 7, Guddemi 6, Caruso 2. Coach: Degni L.

Virtus Molfetta: Baraschi 15, Picca, Sancilio 3, Squeo, Formosa 2, Orlando 15, Dellicarri, Comollo 2, Hrkac 17, Morkeliunas 16. Coach: Corvino

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse