Barletta 1922, il futuro resta un’incognita Società in vendita, ma nessuna proposta. Poche certezze anche sul fronte "Puttilli"

Barletta 1922, il futuro resta un’incognita <small class="subtitle">Società in vendita, ma nessuna proposta. Poche certezze anche sul fronte "Puttilli"</small>

Calma piatta e futuro incerto per il Barletta 1922. Dopo aver fallito l’accesso ai playoff, con la sconfitta del “Fanuzzi” che aveva lasciato anche qualche strascico polemico all’ombra di Eraclio, il mese di aprile si era aperto con le dimissioni in blocco della dirigenza. Ad un mese esatto dalla decisione presa da Walter Dileo, Mario Dimiccoli e Pino Pollidori la situazione è pressocché la stessa. Società in vendita a costo zero e senza debiti, ma nessun interlocutore: “Ribadiamo il concetto che abbiamo espresso quando abbiamo dato le dimissioni – ha dichiarato Walter Dileo ai microfoni di Telesveva – che è quello di mettere a disposizione la società di chiunque sia interessato”.

Nella giornata di ieri, intanto, è tornato a parlare Franco Cinque. Oggetto di numerose critiche da parte della tifoseria biancorossa, il tecnico ha interrotto il suo silenzio che durava ormai da più di una stagione all’interno di Monday Night di Teleregione e non ha escluso una sua eventuale permanenza: “L’ambiente –  le parole di Cinque – è diventato difficile perché la piazza non ha più fiducia in me. Io, però, non chiudo le porte a niente e nessuno”.

Situazione in divenire, dunque, per il Barletta. La piazza attende novità sia sul fronte “Puttilli” che su quello societario.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Titolo

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse