ACSI ONMIC Barletta inciampa in C1 nazionale, pareggia e spera in C2 Bilancio in chiaroscuro per la compagine barlettana

ACSI ONMIC Barletta inciampa in C1 nazionale, pareggia e spera in C2 <small class="subtitle">Bilancio in chiaroscuro per la compagine barlettana</small>

L’attivita’ agonistica a squadre, sotto l’egida della Federazione Italiana Tennistavolo, si avvia verso la conclusione. Sabato 6 e domenica 7 aprile scorsi e’ andato in scena il “terzultimo atto” della corrente stagione, sia a livello nazionale che regionale. Ancora un magro bottino, quello rimediato in questa giornata dalle due formazioni facenti capo alla Polisportiva Dilettantistica ACSI ONMIC Barletta e militanti in Campionati a Squadre di differente livello. Nel Campionato Nazionale Maschile di Serie C1 (girone N), l’ACSI Ottica Lamusta Barletta e’ inspiegabilmente “caduta” sul campo difficile (ma non certo impossibile) dell’A.S.D. Ariano Irpino (Av) con lo score di 3 a 5.

Due punti sono stati messi a segno dal coriaceo defender barlettano Mario Sardella (alla sua prima stagione in questo insidioso Campionato Nazionale) ed uno dal ventenne Dominique Straniero (pregiata colonna del team ACSI Lamusta). In un match caratterizzato dall’eccellente prestazione dei due giovani pongisti barlettani teste’ menzionati ( piu’ disinvolti e piu’ incisivi rispetto al match di andata nel quale apparvero troppo impacciati), e’ venuto inspiegabilmente a mancare il contributo agonistico dell’esperto pongista italo – francese Maurice Rotondo, ovvero di colui che nel primo confronto con la formazione arianese realizzo’ 3 punti, incarnando alla perfezione il ruolo di match winner. Ed ecco che, a due sole giornate dal termine, l’obiettivo di una “serena permanenza” in C1 nazionale per la compagine barlettana presenta qualche insidia di troppo.Pur essendo saldamente al quinto posto in classifica, la formazione ACSI Ottica Lamusta deve evitare, nel modo piu’ assoluto, di finire nella roulette russa della classifica avulsa. Sin dal prossimo match con il Pegasus Matera, in programma domenica 5 maggio tra le mura amiche, il trio Rotondo – Sardella – Straniero dovra’ tirare fuori l’animus pugnandi dei giorni migliori per mettere in cassaforte una salvezza d’innegabile prestigio e, soprattutto, per non gettare alle ortiche una stagione piu’ che confortante.

Nel Campionato di Serie C2, l’ACSI Lamusta “A” ha avuto il merito di “inchiodare” sul 3 – 3, tra le mura amiche, l’A.S.D. Ennio Cristofaro Casamassima 1. Due punti portano la firma del fighter Giuseppe Damato (tra i migliori pongisti di questa Serie) ed uno e’ stato realizzato dalla “vecchia volpe” Enzo Sansonne. Incoraggiante, anche se non esaltante, la prestazione offerta dal Presidente. Per effetto di questo preziosissimo pareggio, la squadra barlettana ha riconquistato quel gradino della classifica che consente la partecipazione ai playout. Se riuscira’ a consolidare (nelle ultime due giornate) questa posizione in classifica, il team barlettano si giochera’ la permanenza in C2 in un match unico da disputare in casa di una formazione salentina o tarantina. L’impresa, sicuramente non agevole, e’ un’irripetibile oltreche’ fascinosa chance di riscatto per un organico, quello barlettano, che non ha ancora avuto la capacita’ di esprimere, nella corrente stagione, il suo effettivo potenziale tecnico.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Digitalab Home

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse