Puttilli, Cannito ottimista per l’agibilità parziale La conferenza di servizi riporta il sereno a Palazzo di Città

Puttilli, Cannito ottimista per l’agibilità parziale <small class="subtitle">La conferenza di servizi riporta il sereno a Palazzo di Città</small>

Dopo la fumata nera emersa nella mattinata di lunedì, durante l’incontro per le ultime fasi della demolizione, lo stadio Cosimo Puttilli torna a ricevere un barlume di speranza da parte dell’amministrazione comunale. È lo stesso sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, a dare segnali positivi dopo la conferenza di servizi che si è tenuta a Palazzo di Città nella giornata di ieri.

Intervenuto ai microfoni di Teleregione, il primo cittadino ha espresso ottimismo circa il prosieguo delle attività, strizzando l’occhio ad un’agibilità parziale che permetterebbe la riapertura dell’impianto nonostante i lavori in corso: “Contrariamente a quanto emerso dall’incontro precedente – spiega Cannito – la situazione non è drammatica ma dovrà seguire i tempi della burocrazia: stiamo spingendo per l’agibilità parziale del Puttilli, abbiamo un fondo di 70.000 € che sarà utile ad ottenere l’apertura dello stadio prima del termine dei lavori. Bisognerà inviare il progetto al Coni, che fisserà i criteri per il raggiungimento del nostro obiettivo. Seguiremo la progettazione con attenzione e rapidità“.

Nodo da sciogliere è quello dello smaltimento. La Masellis sta ultimando la demolizione delle vecchie strutture sottostanti e l’eliminazione di una parte dei detriti: una parte era destinata al progetto del Comune di Barletta, che avrebbe dovuto utilizzarla per la collocazione delle aiuole all’interno dell’impianto. Con le varianti del progetto comunale, dunque, si andrà ad investire il fondo a disposizione dell’amministrazione, che presenterà il piano apposito per la riapertura parziale. Si attendono le prossime evoluzioni, più burocratiche che meramente strutturali.