Le “Final Eight” 2019 si tingono di biancorosso, vince l’Editalia C5 "Manita" al San Ferdinando. La Coppa resta a Barletta

Le “Final Eight” 2019 si tingono di biancorosso, vince l’Editalia C5 <small class="subtitle">"Manita" al San Ferdinando. La Coppa resta a Barletta</small>

La storia è stata riscritta. L’Editalia supera per 5-1 il San Ferdinando al “PalaBorgia” e conquista, per la prima volta nella sua storia, la Coppa Puglia Serie C1 maschile.

Splendide emozioni, in campo e sugli spalti, per l’appuntamento più atteso delle ultime due settimane. Dopo una fase sostanziale di studio, in cui è l’Editalia a mancare per due volte il vantaggio con Vivaldo e Faria da buona posizione, è il San Ferdinando a passare con una gran botta dalla distanza di Alvarez, che non lascia scampo ad un incolpevole Dibenedetto.

Il gol subito, come accaduto 8 giorni fa contro l’Ostuni, scuote i barlettani, che si procurano, due minuti più tardi, il sesto fallo subito: Pedro Silva è glaciale e trasforma il tiro libero che vale l’1-1. Fioccano occasioni da una parte all’altra, ma è ancora la squadra barlettana a passare con una conclusione deviata di Faria che balla incredibilmente sulla linea di porta, ma su cui si avventa Calamita che fa esplodere il “PalaBorgia” e manda l’Editalia avanti sul 2-1. Poco prima della sirena, è “Zazzà” Dibenedetto a prendersi la scena, neutralizzando l’ennesimo tiro libero della Coppa, questa volta su Romero.

Al rientro dagli spogliatoi, è monologo Editalia. Passano due minuti infatti quando Divincenzo scardina la resistenza di due avversari e supera Giannino con una puntata micidiale che si infila in rete. Una sola squadra in campo: biancorossi vicini al poker in successione con Calamita e Faria che colpiscono la traversa, poi con Vivaldo che chiama Giannino agli straordinari. Il 4-1 è nell’aria e arriva con Pedro Silva che, da banda sinistra, infila sull’angolino più lontano l’incolpevole estremo difensore ospite.

San Ferdinando ricorre a questo punto al portiere di movimento, ma i tentativi dei gialloverdi si spengono sulle parate di Dibenedetto e sul quinto sigillo di Vivaldo che appoggia comodamente in rete un suggerimento invitante di Divincenzo. Negli ultimi minuti, San Ferdinando non riesce ad approfittare dell’espulsione di Acocella per somma di ammonizioni, anzi, salvo un tentativo di Alvarez che si stampa sulla traversa, è ancora la squadra barlettana a mancare il 6-1. Il resto è un tripudio di gioia e di emozioni: ha vinto la squadra più forte, ha vinto l’Editalia che si gode il primo successo in una rassegna tricolore, il secondo totale della storia del giovanissimo club barlettano dopo la vittoria del campionato di Serie C2 maschile.