Barletta 1922, al Manzi Chiapulin c’è il Corato Margine di errore ridotto per i biancorossi: serviranno tre punti per continuare la rincorsa al secondo posto

Barletta 1922, al Manzi Chiapulin c’è il Corato <small class="subtitle">Margine di errore ridotto per i biancorossi: serviranno tre punti per continuare la rincorsa al secondo posto</small>

Archiviato il pareggio di domenica scorsa contro l’UC Bisceglie, è il momento di concentrarsi sulla seconda sfida casalinga consecutiva. Il Barletta 1922 affronta il Corato nel match in programma domani pomeriggio alle 15:00 al Manzi-Chiapulin. L’obiettivo per i biancorossi è uno solo: tre punti tassativi sia per provare ad allungare sulle inseguitrici, visto lo scontro diretto fra Fortis Altamura e Atletico Vieste, che per tenere il passo di un Brindisi distante tre lunghezze e atteso da una trasferta tutt’altro che complicata a Terlizzi.

Al quarto incrocio con i neroverdi in questa stagione, il Barletta dovrà necessariamente provare a portare a casa l’intera posta in palio se vorrà contendere il secondo posto alla compagine brindisina. Mister Cinque, intanto, dovrà fare a meno dello squalificato Milella. Un’assenza pesante quella del capitano biancorosso, vero e proprio trascinatore della mediana nelle ultime gare.

Sansonna
Fanelli
Aprile
Telera
Lamacchia
Diomandè
Scialpi
Zingrillo
Negro
Saani
Varsi

In ottica formazione, invece, potrebbero esserci novità rispetto alle ultime uscite con il ritorno alla difesa a quattro composta da Fanelli, Aprile, Telera e Lamacchia. A centrocampo spazio a Diomandè, Scialpi e Zingrillo. In attacco Negro e Varsi dovrebbero essere certi di una maglia da titolare, Saani potrebbe essere preferito a Lorusso.

Gara affidata a Gabriele Sciolti della sezione di Lecce, coadiuvato dal signor Gianmarco Miccoli della sezione di Brindisi e dal signor Giuseppe Turco della sezione di Lecce.