Puttilli, lavori consegnati: iter e tempistiche Lunedì la cantierizzazione, 120 giorni per il completamento. Playoff in via Vittorio Veneto?

Puttilli, lavori consegnati: iter e tempistiche <small class="subtitle">Lunedì la cantierizzazione, 120 giorni per il completamento. Playoff in via Vittorio Veneto?</small>

Consegnati ufficialmente i lavori di demolizione delle strutture sottostanti. Nella mattinata di oggi, il Comune di Barletta ha incontrato la Masellis srls presso lo stadio Cosimo Puttilli per la cerimonia di rito: l’azienda di Sannicandro di Bari si occuperà dello smantellamento delle vecchie tribune, nonché dei servizi, che ostacolano il nuovo impianto ammodernato in via Vittorio Veneto.

La procedura di competenza dell’impresa avrà una durata di 120 giorni consecutivi, ma l’obiettivo è quello di chiudere in meno tempo rispetto alle attese. La cantierizzazione effettiva, infatti, partirà lunedì 14 gennaio, ma la tempistica è stata considerata già avviata a partire da oggi. Stando alla dead-line fissata sia dalle autorità comunali, sia dai professionisti dell’impresa, le operazioni dovrebbero concludersi agli inizi di maggio, ma si proverà a scendere fino al mese di aprile.

Il Comune di Barletta, rappresentato al Puttilli dal sindaco Mino Cannito, dall’assessore allo sport Michele Lasala e dall’assessore ai lavori pubblici Gennaro Calabrese, ha battuto in particolar modo sulle difficoltà burocratiche occorse negli ultimi mesi. Il primo cittadino spiega: “Devo ringraziare i nostri tecnici comunali per il lavoro svolto, oltre agli assessori Lasala e Calabrese per l’impegno profuso nel raggiungimento di questo risultato. Adesso sarà l’impresa a determinare il processo di cantierizzazione, al termine del quale il Coni si occuperà di indire la gara per l’ottenimento dell’agibilità definitiva: si tratta di un processo molto complicato che, però, proprio il Coni si è riproposto di facilitare ed accelerare“.

Il processo di cantierizzazione in questione, quindi, partirà dalla prossima settimana sotto l’occhio degli ingegneri della Masellis. Lunedì sarà il giorno in cui verrà installato il cantiere all’interno dello stadio Puttilli: il primo step sarà quello della caratterizzazione dei rifiuti, con la catalogazione dei materiali e l’invio dei relativi dati in azienda. Una volta ottenuta l’autorizzazione da parte dei professionisti dell’impresa, si potrà partire con le procedure di demolizione e smaltimento che si protrarranno fino al termine dei 120 giorni, che saranno consecutivi e non lavorativi, come ipotizzato nello scadenziario delle scorse settimane.

La cantierizzazione toccherà da vicino anche i podisti, che non potranno utilizzare la pista d’atletica fino al termine dei lavori. Trattandosi di un lavoro di demolizione, la presenza di polveri e materiali nelle aree circostanti limiterà l’accesso degli atleti nella zona interessata dalle operazioni edili. Rigettata, quindi, la richiesta di Veronica Inglese: la podista barlettana, infatti, aveva esposto alle autorità comunali la volontà di organizzare un meeting di atletica nella prima parte del 2019, ma l’imminente inizio dei lavori impedirà la realizzazione di un evento di questo tipo.

Situazione più intricata, invece, per l’agibilità parziale del Puttilli in chiave Barletta 1922. Stando alle informazioni in possesso del sindaco Cannito, la fruizione di una parte degli spalti non sarebbe un’opzione percorribile sia per la normativa federale che impone determinate misure di sicurezza nelle aree di cantierizzazione, sia per i numerosi ostacoli che la burocrazia porrebbe sul cammino di un’apertura settoriale dell’impianto. Tuttavia, il primo cittadino ha delegato l’evoluzione della situazione all’ingegnere Mario Dicandia, che si occuperà di intavolare una serie di consultazioni con il Coni, la Masellis e, probabilmente, con i dirigenti delle forze dell’ordine. Smentiti, almeno fino ad oggi, i termini fissati dall’assessore Lasala, che a fine ottobre aveva previsto un’agibilità parziale concessa tra gennaio e febbraio.

A questo punto, entra in scena la dirigenza stessa del Barletta 1922. Presenti al Puttilli anche il presidente Mario Dimiccoli e il presidente onorario Pino Pollidori, con quest’ultimo che ha spinto per strappare una promessa sulle tempistiche. La società biancorossa, che auspicava di tornare in via Vittorio Veneto per l’inizio della prossima stagione, adesso punta dichiaratamente alla disputa dei playoff al Puttilli, qualora i tempi della cantierizzazione riescano a scendere realmente sotto i 120 giorni. Il tutto, ovviamente, rimane subordinato all’ottenimento dell’agibilità parziale e al lavoro che l’ingegner Dicandia dovrà portare a termine di comune accordo con gli altri organi competenti. Se sarà invece necessario attendere la procedura che include il Coni per quel che riguarda la fruibilità definitiva, i tempi si allungheranno fino alla parte conclusiva del 2019.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse