Fortis Altamura-Barletta 1-1, le pagelle Varsi torna e segna, incidente di percorso per Sansonna. Negro sfortunato

Fortis Altamura-Barletta 1-1, le pagelle <small class="subtitle">Varsi torna e segna, incidente di percorso per Sansonna. Negro sfortunato</small>

Bicchiere decisamente mezzo vuoto, quello che il Barletta si trova davanti al termine della trasferta di Toritto. La Fortis Altamura blocca i biancorossi sull’1-1, complice il vantaggio dei padroni di casa con il solito ex Ladogana e il pareggio del rientrante Varsi nella ripresa. Tanta sfortuna per la squadra di Cinque, sostituito da Distaso per la squalifica ancora pendente. Queste le pagelle del match andato in scena al Morgese.

PROMO mini

Sansonna, voto 5,5: gli sfugge il pallone che porta al gol della Fortis, unico momento della partita in cui viene chiamato in causa. Da una parte la respinta che favorisce Ladogana, dall’altra l’attenuante di una conclusione ravvicinata su cui è comunque reattivo nell’andare a terra. Niente di clamoroso, ma l’estremo biancorosso ha abituato a domeniche da palato fine.

Fanelli, voto 5,5: soffre non poco l’uno contro uno con Sisalli, rimedia come può anche con l’aiuto dei compagni di reparto. Nel primo tempo ha due palloni di platino sulla sua testa, ma la bravura del portiere avversario e soprattutto poca cattiveria gli negano il gol del pareggio.

Telera, voto 6,5: a tenere in piedi una retroguardia poco impegnata, ma comunque non nella sua miglior giornata, c’è il centrale inamovibile nello scacchiere di Cinque. Il Barletta gioca con la linea altissima, schiacciando a più riprese la Fortis. Due imbeccate per Lorusso impreziosiscono la prestazione del difensore.

Bruno, voto 6: il peso di sostituire lo squalificato Aprile non incide sulla sua performance, che ancora una volta si distingue per intelligenza ed eleganza. Nessun intervento particolare in una domenica dai pochi pericoli, ma fa sempre la scelta giusta al momento giusto.

Lamacchia, voto 6: un attimo di ritardo sul gol di Ladogana, probabilmente complice anche la fiducia riposta in Sansonna, poi una partita in crescendo fino al secondo tempo, quando diventa una spina nel fianco della Fortis con stop, dribbling e cross per gli attaccanti. La sbavatura incide sul voto finale.

Diomandé, voto 5,5: recupera un pallone in mischia nel primo tempo, poi cala alla distanza. Confusionario a centrocampo, soprattutto quando è chiamato a velocizzare la manovra in ripartenza: nel finale perde un po’ di lucidità e sparisce dalla manovra dopo qualche sprazzo positivo.

Milella, voto 5,5: non la sua miglior domenica, il nervosismo prende il sopravvento a più riprese e si ripercuote su una prestazione che avrebbe potuto garantirgli una sufficienza piena se fosse stato più lucido. Si vede sventolare un giallo, poi l’arbitro lo grazia in altre circostanze.

Negro, voto 6,5: parlare di sfortuna, in questo caso, è davvero riduttivo. Il capitano biancorosso si sacrifica per tutto l’arco del match, recupera anche palloni che sembravano persi, ma rimane l’amaro in bocca per due gioie strozzate in gola: la traversa pizzicata nel primo tempo e il palo su punizione nei minuti di recupero. Arriverà.

Faccini, voto 5,5: fatica a trovare la giusta collocazione tattica in un match molto maschio, svaria sul fronte d’attacco senza incidere particolarmente, eccezion fatta per un tiro che impegna Giannuzzi in respinta. Distaso lo chiama fuori nel secondo tempo per far spazio a Saani.

Varsi, voto 7: la sua assenza nelle trasferte precedenti si è fatta sentire, a Toritto sonnecchia nel primo tempo poi aumenta i giri nella ripresa: la Fortis impazzisce e non riesce a tenerlo, segna il gol del pareggio e rischia di raddoppiare poco dopo. Eccesso di altruismo o una frazione di secondo in ritardo, un pallone irripetibile non arriva sui piedi di Lorusso.

Lorusso, voto 5,5: si sacrifica e legge la manovra dei compagni, ma arriva sempre un attimo dopo. Strozza un destro interessante nel primo tempo, poi va giù in un contatto quantomeno dubbio su cui l’arbitro non interviene. Nella ripresa cala d’intensità e viene anticipato sul suggerimento di Varsi, poi la Fortis si chiude e le occasioni scarseggiano.

Saani, voto 5: entra a dieci minuti dalla fine e ha la sua tipica palla davanti al portiere dopo aver superato il difensore a sportellate. Cerca di piazzarla col piatto destro, ma si fa ipnotizzare da Giannuzzi nell’occasione migliore di tutta la partita. Pesa troppo sui tre punti che il Barletta non riesce a portare a casa.

Diterlizzi, sv

Distaso, voto 5,5: sostituisce lo squalificato Cinque e va in panchina seguendo le indicazioni del tecnico, ma i cambi tardivi ed una squadra ancora in rodaggio dopo la pausa natalizia incidono sulla valutazione a fine partita. Fa discutere, nel recupero, il cambio Varsi-Diterlizzi.

PROMO mini
PROMO mini