Corato-Barletta 1922 0-1, le pagelle Scialpi padroneggia a centrocampo, Aprile annulla Manzari. Ok Diomandé e Fanelli

Corato-Barletta 1922 0-1, le pagelle <small class="subtitle">Scialpi padroneggia a centrocampo, Aprile annulla Manzari. Ok Diomandé e Fanelli</small>

Una vittoria sofferta, ma assolutamente meritata per il Barletta 1922, che espugna il “Comunale” di Corato e coglie il quarto risultato utile di fila. Ottima prova di Scialpi a centrocampo, ben assistito da Milella e Diomandé. In difesa, Bruno e Aprile non commettono errori, rivelandosi clienti scomodi per il tandem d’attacco Sguera-Manzari.

Sansonna 6-Mai chiamato in causa per la scarsa propensione offensiva del Corato di ieri, riesce comunque a dare sicurezza alla squadra con buone uscite su palle alte.

PROMO mini

Fanelli 6,5-Dopo alcune prove sottotono, si riscatta alla grande. Pochissime sbavature a livello difensivo e una buona propensione in attacco gli valgono la sufficienza abbondante.

Bruno 6,5-Duella con Sguera e riesce sempre ad avere la meglio. Per il centrale ex Trani una gara convincente contro un reparto offensivo tra i più attrezzati della categoria.

Aprile 7-Una prova pressoché perfetta per l’ex centrale del Bitonto. Giganteggia su Manzari, anticipandolo sempre e mostra anche una buona abilità con i piedi. Va anche vicino all’assist per Lorusso nel corso di una ripresa condotta da leader.

Lamacchia 6-Bene nel primo tempo, poi nella ripresa commette il fallo che gli costa l’espulsione per doppia ammonizione. Il materiale c’è, serve solo più attenzione nei momenti clou del match.

Diomandé 6,5-Un lavoro importante in fase di interdizione. E’ presente su ogni pallone giocato dal Corato, un elemento fondamentale nello scacchiere biancorosso.

Scialpi 7-Fa quello che vuole a centrocampo con qualità e quantità. Sempre nel vivo della manovra, va anche vicino ad un meritatissimo gol con due punizioni calciate molto bene. Sulla prima colpisce la traversa, sulla seconda si supera D’Angelo. Resta comunque protagonista nell’assist vincente per Lorusso.

Milella 6,5-Discorso simile a quello fatto per Diomandé. Tanto cuore e tanta voglia di lottare su ogni pallone. Tra i migliori anche oggi.

Varsi 6,5-Ad intermittenza, ma comunque pericoloso nel primo tempo. Nella ripresa cresce e sfiora lo 0-2 in contropiede, uscendo poi nell’occasione successiva per infortunio.

Lorusso 6,5-Un gol pesantissimo che vale i 3 punti su corner di Scialpi. Fa a sportellate con la difesa avversaria e riesce a vincere un paio di duelli con Cannito. Nel secondo tempo, si “mangia” un gol praticamente già fatto a tu per tu con D’Angelo.

Negro 6,5-Cercato continuamente dai suoi compagni, non gli tremano le gambe da ex. Nella ripresa, sfiora il gol in contropiede quando pecca di eccessivo altruismo servendo Lorusso, poi anticipato da Cannito.

Saani 6-Buona propensione al sacrificio che gli vale una meritata sufficienza, dopo esser entrato a partita in corso.

Zingrillo 6-Tanta corsa nel coprire i pertugi a centrocampo nello scorcio finale della ripresa. Prova positiva anche per lui.

Telera sv

 

 

 

 

 

PROMO mini
PROMO mini