Audace, beffa nel finale: con l’Apricena è 2-2 Doppio vantaggio per i barlettani, pareggio contestatissimo in extremis

Audace, beffa nel finale: con l’Apricena è 2-2 <small class="subtitle">Doppio vantaggio per i barlettani, pareggio contestatissimo in extremis</small>

Una domenica che sembrava incanalarsi sui binari della vittoria, poi la rimonta e il rammarico per due punti persi. L’Audace Barletta impatta 2-2 sul campo dell’Apricena dopo aver condotto per 2-0 durante il secondo tempo. Ferrante e Terrone lanciano i barlettani, poi il gol di Piscopo e il pareggio nei minuti di recupero.

Si parte su ritmi blandi, tutto il primo tempo è caratterizzato da un equilibrio che blocca gli attacchi delle due squadre. Ci prova Dipasquale, ma Dicandia risponde presente: è l’unico squillo dei primi 45 minuti, che si concludono dopo un solo minuto di recupero concesso dall’arbitro.

PROMO mini

La ripresa è decisamente più frizzante: passano quattro minuti e l’Audace mette la testa avanti. Ferrante firma il vantaggio ospite e crea i presupposti per spostare l’inerzia dalla parte biancorossa. Al 10′ arriva il raddoppio. Stavolta la firma è di Terrone, che trasforma un calcio di rigore e lancia i suoi verso i tre punti.

Sembra fatta, ma al quarto d’ora si sveglia l’Apricena e Piscopo accorcia le distanze. L’Audace resiste e conserva a denti stretti il vantaggio, ma al 93′ viene assegnato un contestatissimo rigore ai padroni di casa, che trovano un pareggio insperato. Decisione dubbia non tanto per il fallo, quanto per il contatto avvenuto fuori area.

Il 2-2 finale ha il sapore della beffa per l’Audace, che perde terreno ai piani alti e scivola al sesto posto con 17 punti, gli stessi del Ginosa. Domenica prossima scontro ad alta quota contro il Martina.

PROMO mini
PROMO mini