Tennistavolo, Acsi Onmic Barletta ad un passo dal podio Weekend positivo per il sodalizio barlettano

Tennistavolo, Acsi Onmic Barletta ad un passo dal podio <small class="subtitle">Weekend positivo per il sodalizio barlettano</small>

Nello scorso weekend, complice involontario il primo stop dell’attività agonistica a squadre sia in ambito nazionale che regionale, l’attenzione del pongismo targato FITET  si e’ concentrata sugli eventi individuali tenutisi in varie località’ dello Stivale.

Domenica 21 ottobre la città’ di Casamassima (Ba) ha spalancato le porte al 1° Torneo Regionale Predeterminato Giovanile e di Quarta Categoria, prove di ammissione ai Campionati Italiani Giovanili ed ai Campionati Italiani Individuali di tutte le Categorie, in programma a Terni rispettivamente nei mesi di aprile e di giugno 2019. La Polisportiva ACSI ONMIC Barletta, al suo trentasettesimo anno d’ininterrotta attivita’ agonistica, ha ritenuto doveroso rispettare una tradizione che si perpetua da oltre un terzo di secolo, prendendo parte alla  prestigiosa manifestazione svoltasi nella località’ del Sud Barese con una rappresentativa composta da Giuseppe Damato, Mario Sardella, Dominique Straniero e da Enzo Sansonne. Le precarie condizioni fisiche hanno “bloccato a casa” il Presidente (dedito ,da alcuni anni, all’agonismo a tempo pieno) e, soprattutto, il pongista italo – francese Maurice Rotondo (tornato a vestire la maglia del club barlettano nella passata stagione dopo ben nove anni di assenza).
” Siamo riusciti a scendere in campo anche in occasione di questo prestigioso evento, nonostante la nostra società’ sia profondamente turbata da una spaventosa crisi economica, nonostante il nostro sodalizio sia stato abbandonato improvvisamente ed inspiegabilmente dagli sponsors, nonostante il vergognoso atteggiamento di assoluta indifferenza assunto nei nostri confronti dall’Amministrazione Comunale, ripetutamente invitata ad intervenire per alleviare le sofferenze, non certo per elargire ingiustificati oltreché’ immeritati privilegi. Alla luce di una situazione siffatta, in una prossima tornata elettorale NESSUNO SCHIERAMENTO POLITICO si strusci addosso al nostro sodalizio nell’ignobike tentativo di raggranellare consensi. Noi tributeremo il sostegno politico esclusivamente a quel candidato che mostrerà’ effettiva e tangibile sensibilità’ nei nostri confronti.Nell’attesa di individuare una figura competente e attenta ai nostri bisogni, noi continueremo a gareggiare A NOSTRE SPESE, sia a livello nazionale che regionale. Per l’amore che ci lega indissolubilmente al tennistavolo”. Questo il mesto commento di Giuseppe Damato, pilastro del club ACSI ONMIC.
Tornando all’evento agonistico svoltosi a Casamassima, analizziamo le prestazioni dei quattro pongisti teste’ menzionati.
E’ uscito “a testa alta” l’esperto Enzo Sansonne che, pure non riuscendo a superare il girone di qualificazione, ha messo in mostra innegabili progressi tecnici ed una rassicurante condizione fisica. Il pongista tranese, in forza al sodalizio barlettano da ben quattro stagioni ( encomiabile il suo “ritorno” nell’ACSI ONMIC dopo ben 25 anni di assenza), ha lottato stoicamente contro il molfettese Leopoldo Crocetta ( ex atleta del sodalizio barlettano) ma ha perso 1 a 3, ha issato “bandiera bianca” contro l’eccellente Donato Raguso (T.T. Olimpia Martina Franca), ha disputato un grande match contro il talentuoso Salandra ( A.S.D. Ennio Cristofaro Casamassima) e lo ha superato per 3 sets a 2.
Rassicurante, anche se leggermente inferiore alle aspettative, la prestazione  offerta da Giuseppe Damato.Il tenace portacolori dell’ACSI ONMIC, ha superato senza patemi il girone di qualificazione, vincendo contro il valente Alessio De Pinto ( C.T.T. Molfetta) ma capitolando contro Saverio Gambacorta (ex Seconda Categoria, ex pongista di Serie A2 ed ex giocatore della società’ barlettana nella stagione 2009 – 2010) da lui meritatamente sconfitto, due domeniche or sono, nel Campionato di Serie C2. Approdato con pieno merito ai sedicesimi di finale, Damato si e’ dovuto confrontare con il giovane “difensore” Gabriele Bux (A.S.D. Ennio Cristoforo Casamassima).Pure lottando su ogni punto, il fighter barlettano non e’ riuscito a “scardinare” il muro della giovane promessa barese ed e’ stato costretto ad una ” onorevolissima resa” per 1 a 3.
Il migliore piazzamento, in questo insidioso appuntamento agonistico individuale, e’ stato conseguito da Dominique Straniero, pilastro pregiato del team partecipante al Campionato Nazionale Maschile di Serie C1.
Il diciannovenne barlettano ha letteralmente dominato il girone di qualificazione, vincendo tutti gli incontri e superando anche l’inesauribile resistenza del “vecchio combattente” Alberto Corbacio (A.S D. Tennistavolo Bari) dopo ben 5 sets. Entrato nel tabellone ad eliminazione diretta, Straniero ha proseguito la “marcia trionfale”, giungendo agli ottavi di finale ove ad attenderlo c’era il temibile Lorenzo Magarelli ( C.T.T. Molfetta). Il giocatore barlettano ha vinto il primo set, ha ceduto di misura nel secondo, si e’ riportato in vantaggio nel terzo, ha perso di misura la quarta frazione di gioco, ha acquisito vantaggio nell’ultimo segmento di gara ma e’ stato raggiunto e superato per un soffio.Il confronto e’ stato di elevata caratura tecnica, entusiasmante, combattuto e dall’esito incerto fino agli ultimi punti.Nonostante l’infausto responso del match, Straniero ha offerto una prova più’ che convincente.
La malasorte sembra essere stata l’amica inseparabile del giovane talento barlettano Mario Sardella nel corso del Torneo Regionale svoltosi a Casamassima.Nel Singolare Maschile Quarta Categoria, il sedicenne barlettano e’ finito in un vero e proprio girone ” dantesco”.
La giovane promessa del pongismo biancorosso, topscorer della formazione che sta prendendo parte al Campionato Nazionale di Serie C1, ha prevalso (dopo un’ autentica battaglia) per 3 a 2 sull’ostico Voltarella ( C.T.T. Molfetta), ha perso per 2 sets a 3 un’interminabile maratona con l’apprezzabile Domenico Lavermicocca (A.S.D. Ennio Cristoforo Casamassima), nulla ha potuto contro il solidissimo Roberto De Carolis (A.S D. Ennio Cristoforo Casamassima).Per differenza sets, il talentuoso pongista dell’ACSI ONMIC Barletta non e’ riuscito a fare ingresso nel tabellone eliminatorio.
Amareggiato dal risultato e non invece dalla prestazione, il giovane atleta barlettano ha cercato un legittimo riscatto nella gara del Singolare Maschile Juniores.Nel girone di qualificazione Sardella ha conseguito un brillante secondo posto (oltreche’ il meritato accesso al tabellone eliminatorio), superando agevolmente Adriano Bux (A.S.D. Ennio Cristoforo Casamassima) e Giuseppe Rubino (A.S.D. Tennistavolo Bari) ma cadendo nuovamente (e stavolta dopo essere stato in vantaggio per 2 sets a 1) contro il già’ citato Domenico Lavermicocca (A.S.D. Ennio Cristoforo Casamassima) per 2 sets a 3. All’interno del tabellone eliminatorio il difensore barlettano ha mietuto altre vittime illustri del tennistavolo pugliese per poi raggiungere i quarti di finale. L’avversario di turno e’ stato Andrea Scardigno ,giocatore di serie B2 del C.T.T. Molfetta. Lo start di Sardella non e’ stato dei migliori e questo gli e’ costato il primo set .Nella seconda frazione di gioco, il sedicenne barlettano ha tirato fuori gli artigli e ha dato filo da torcere al valentissimo molfettese,arrendendosi solo ai vantaggi per 10 a 12. Nel terzo set Sardella ha avuto un evidente calo fisico e nulla ha potuto contro un avversario tecnicamente impeccabile che, ad un passo dal podio, ha spento le velleità del talentuoso pongista barlettano.
PROMO mini
PROMO mini