USF Barletta, vittoria e accesso alle fasi nazionali I barlettani piegano, con brivido finale, l'Ordine di Lecce

USF Barletta, vittoria e accesso alle fasi nazionali <small class="subtitle">I barlettani piegano, con brivido finale, l'Ordine di Lecce</small>

Vittoria con brivido finale per la USF Barletta che, nella quinta giornata del girone B del Campionato Nazionale Forense si impone con il risultato di 3 reti a 2 sulla squadra dell’Ordine degli avvocati di Lecce. A segno, per i barlettani, Sfregola e L. Barletta (per lui doppietta).

“Mago” a trazione anteriore
Mister “Mago” Magarelli conferma il modulo a trazione anteriore: un 3-4-1-2 che vede però due modifiche rispetto all’ultima gara esterna con il Bari, con Bruno che prende il posto di Francesco Barletta sulla fascia destra e Vivo che rimpiazza l’infortunato Scassano. Completano la formazione Passero, Capuano e Orofino in difesa; Sfregola, Deluca e Degennaro a centrocampo; Gerundini e L. Barletta in avanti.

PROMO mini

Sfregola apre le marcature
Pronti via e la USF trova il subito il gol del vantaggio con Sfregola, abile a sfruttare un errato disimpegno di testa della difesa salentina. Per l’esterno sinistro è un gioco da ragazzi presentarsi a tu per tu con il portiere e scavalcarlo con un preciso tocco morbido. Il Lecce abbozza una reazione che però porta giusto a conquistare qualche calcio d’angolo e un paio di punizioni dal limite che non sortiscono effetto. Il raddoppio della USF giunge al 25’ sugli sviluppi di un contropiede che vede L. Barletta andare a segno dopo una bella percussione palla al piede. Sul gol pesa in modo determinante una papera del portiere ospite, che si fa sorprendere centralmente.

Tris e finale al cardiopalmo
Nel secondo tempo i locali provano subito ad sopprimere ogni velleità di rimonta e ci riescono. Gerundini trova un corridoio geniale per Vivo che entra in area e serve uno smarcato L. Barletta, per il quale è un gioco da ragazzi insaccare il 3 a 0. La gara sembra in controllo per la USF che però allenta troppo la tensione nel finale e rischia una rimonta che avrebbe avuto del clamoroso. Al 20’ e al 23’ della ripresa, infatti, il Lecce va a segno con un uno-due improvviso di Portaccio, che costringe i padroni di casa ad un finale in apprensione. Gli ospiti si rendono ancora pericolosi al 30’ sugli sviluppi di un corner ma succede poco altro e il triplice fischio finale fa tirare un sospiro di sollievo al pubblico presente.

Con questa vittoria la USF Barletta centra l’accesso matematico alle fasi finali di Montesilvano (PE) portandosi a quota 10 punti in classifica e occupando la prima posizione in solitaria. Sabato prossimo la attende il derbyssimo della sesta provincia: alle 12.30 andrà in scena il ritorno con l’ASD Trani Lex presso il Capirro Sport Village di Trani. Impossibile mancare.

 

PROMO mini
PROMO mini