I Mad Bulls cedono contro i Cavaliers: 31-18 il finale Trasferta sfortunata a Castelfranco Veneto per la compagine biarlettana

I Mad Bulls cedono contro i Cavaliers: 31-18 il finale <small class="subtitle">Trasferta sfortunata a Castelfranco Veneto per la compagine biarlettana</small>

Trasferta lunga e complicata quella che ha visto i Mad Bulls BT, incappare nella terza sconfitta stagionale, contro i Castelfranco Cavaliers, nel primo impegno interdivisionale del campionato di second division di football americano FIDAF.

L’incontro, per la cronaca è terminato 31 a 18 e a dispetto di quello che dice il punteggio, sono state le difese a farla da padrona per buona parte dell’incontro.

Entrambe le squadre hanno vissuto più di “grandi giocate individuali” che di drive martellanti e continui; certamente, dalla parte dei veneti c’è la propensione ad essere più cinici nei momenti importanti delle partite, cosa che ancora manca alla compagine pugliese.

Il dominio che ci si poteva attendere non è stato così evidente, con l’ottimo QB veneto ad orchestrare un gioco che ha portato a delle segnature con dei big play, fatta eccezione per il primo TD su corsa.

Dal canto suo, l’attacco dei tori matti, ha cercato di rispondere in pieno e a tratti c’è riuscito grazie all’asse Delcuratolo – Patella – Morella e grazie anche alla prova tutto cuore e sacrificio dei FB Roberto Cipolla e Giovanni Mascolo, che si sono trovati a dover sostenere praticamente da soli l’attacco via terra della squadra di coach Calò, vittima delle assenze forzate del duo di RB Allegretti e Renna e che ha penalizzato non poco la squadra ospite, che sicuramente con un ricambio adeguato nel back field, avrebbe potuto quanto meno cercare di utilizzare al meglio il proprio “peso offensivo” e con un po’ più di freddezza in red zone, di sicuro il punteggio sarebbe stato sicuramente più indulgente.

Decisamente meglio, rispetto alle ultime uscite, è andata la difesa ospite, che all’inizio è sembrata sorpresa dall’attacco di casa, anche per la tendenza a mettere più palla a terra, cosa che non si è verificata nella ripresa, quando tre RB di casa, hanno dovuto lasciare il campo per infortunio a causa di tre placcaggi piuttosto duri della secondaria pugliese. Nel complesso la difesa è sembrata più tonica e quadrata e fatta eccezione per il primo TD, le segnature sono imputabili più ad errori del singolo che ad una deconcentrazione complessiva, di sicuro, questa prova, con tutte le difficoltà logistiche del caso, ha messo in luce il carattere della squadra della sesta provincia pugliese, che non è sicuramente stata “matata” come si vorrebbe far pensare, anche considerando tutti i km che il team ha dovuto macinare per arrivare dalla puglia al “vicino” veneto, di certo resta il rimpianto di non aver potuto esprimere al meglio il proprio potenziale offensivo facendo valere quello che da sempre è il marchio di fabbrica della mandria, cioè i propri KG in linea.

Archiviata la trasferta in terra veneta, il campionato dei tori matti continuerà con il secondo impegno interdivisionale sul terreno amico del Manzi-Chiapulin contro i Bengals Brescia il 21 aprile, anche questo incontro del tutto inedito per entrambe le formazioni.

 

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse