Verso Barletta-Corato: è sfida degli ex Il "Manzi-Chiapulin" riaccoglie Cormio e Zingrillo. Difficile il recupero di Sguera

Verso Barletta-Corato: è sfida degli ex <small class="subtitle">Il "Manzi-Chiapulin" riaccoglie Cormio e Zingrillo. Difficile il recupero di Sguera</small>

Scherzi del destino. Dopo aver sfiorato il colpaccio esterno con la capolista Trani, il Barletta 1922 è chiamato a conquistare i primi tre punti contro l’ostico Corato.

Già, quel Corato che quest’anno ha allestito una rosa in grado di puntare, senza mezzi termini, al salto di categoria, ma in cui soprattutto militano, Zingrillo, Sguera e Cormio, tre barlettani doc che affronteranno, per la prima volta, la squadra della loro città da avversari. Se resta difficile un impiego dell’attaccante, ancora alle prese con un infortunio, sembra certa la presenza dal primo minuto per Zingrillo. Entrambi, oltre ad aver dati negli ultimi due anni un indubbio contributo qualitativo alla causa, hanno rappresentato due simboli, due figure a cui il calcio a tinte biancorosse si è affidato per ripartire dopo il fallimento.

Betland mini wide

Ripartire appunto, il diktat prefissato dal Barletta 1922 dopo aver raccolto due punti in questo avvio di campionato e aver mostrato ampi margini di miglioramento. Impatto devastante invece con la maglia neroverde per Davide Cormio: il giovanissimo centrocampista, classe 1998, è una delle sorprese in casa coratina. Qualità e quantità, impreziosite da due reti messe a segno in questa primissima parte di stagione, lo rendono uno dei profili più interessanti da seguire. Rimpianti? Presto per dirlo, ma l’emozione avrà una componente fondamentale domenica, tenendo conto che entrambe le squadre, per obiettivi diversi, sono alla ricerca di punti pesanti.

I tre elementi non sono gli unici ad aver cambiato la casacca nelle ultime due stagioni: basti pensare a Grieco, ora in forza al Barletta, ma protagonista della promozione in Eccellenza dei neroverdi e Nicolas Di Rito, reduce da una prima parte della scorsa stagione negativa con i colori biancorossi, prima di rifarsi a Cerignola. Senza dimenticare Piero Zotti, ricordato per le due reti messe a segno nell’annata 2008/09 contro Andria e Foggia. Un crocevia importante per il cammino di entrambe le squadre, ma soprattutto una sfida, che a dispetto della categoria, si carica di pathos per i protagonisti in campo.

Bellino Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Betland mini wide
Zerodue Mini Wide
Bellino Mini Wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Betland mini wide