Puttilli, l’importanza di cavalcare l’onda Oggi il comunicato della Curva Nord, situazione al punto cruciale

Puttilli, l’importanza di cavalcare l’onda <small class="subtitle">Oggi il comunicato della Curva Nord, situazione al punto cruciale</small>

Battere il ferro finché è caldo. Una prerogativa su cui si è costruita tutta la storia legata al Cosimo Puttilli, ma che per quasi dieci anni non è riuscita a trovare uno snodo pratico e concreto. Fino a qualche giorno fa, quando il CIPE ha dato il via libera a 2,2 milioni di euro che serviranno, per la quasi totalità della spesa, a coprire la manutenzione relativa allo stadio di Barletta.

Dopo l’intervento del consigliere regionale Filippo Caracciolo, che ha fatto da tramite per il raggiungimento di un obiettivo economico di tale portata, la palla passa ufficialmente agli organi competenti dell’amministrazione comunale, che dovranno rispondere alle necessità burocratiche per l’impegno della somma. Qui entra in gioco il messaggio lanciato dalla Curva Nord, in particolare dal Gruppo Erotico 1987, che punta ad un’accelerazione dei tempi attraverso il comunicato di oggi pomeriggio.

PROMO mini

Capita spesso di puntare il dito contro i servizi della nostra città che troppe volte non funzionano. Capita anche di puntare il dito contro chi amministra la città perchè ovvio, se i servizi sono pubblici devono garantirli. E devono farlo bene. Altrettanto spesso però ci dimentichiamo di sottolineare quando gli stessi amministratori svolgono il proprio lavoro in maniera precisa e di avere la correttezza di ringraziarli visto che in questo caso il compito è stato delicatissimo e per di più svolto nell’ombra e nell’assoluto silenzio. Duemilioni duecentosettanta mila euro, la cifra messa a disposizione dal -CIPE- “COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA” per i lavori di adeguamento funzionale dello stadio Puttilli. Sicuramente fanno solo il loro lavoro… ma questa volta tendiamo la mano, ringraziando il Consigliere Regionale Caracciolo per aver indirizzato, mettendo a disposizione delle casse del Comune di Barletta questa importante cifra economica che potrà essere utilizzata per i lavori dello stadio, lanciando un segnale positivo per la rinascita dello sport nella nostra città che negli ultimi anni ha assunto una caduta verticale quasi irrimediabile. Adesso siamo in attesa di una risposta concreta da parte degli enti comunali preposti, soprattutto, da parte del Sindaco, visto che a tal proposito non si è ancora espresso. Chiediamo che sia pubblicato un croniprogramma che aiuti anche ad organizzare la prossima stagione calcistica alla futura dirigenza della nostra amata squadra di calcio, con la speranza che quest’ultima sia composta da imprenditori locali. Questo silenzio da parte del primo cittadino è inquietante, se i fondi non vengono subito utilizzati lo sport cittadino sicuramente scivolerà negli abissi… i fantasmi di un’ennesima “violenza mediatica” che la città e tutti gli amanti dello sport sarebbero costretti a subire sono nascosti dietro l’angolo! Invitiamo quindi chi di competenza ad esprimersi, si parla di un servizio pubblico da garantire al cittadino, chiediamo quindi che si passi subito ai fatti. Vogliamo sapere quando saranno appaltati i lavori di adeguamento, quando inizieranno e quando lo stadio sarà consegnato definitivamente alla città. Vogliamo sapere quando il Barletta calcio potrà tornare a giocare le proprie partite in casa al Puttilli. Vogliamo sapere quando i tanti atleti (tra cui molti bambini) potranno tornare ad allenarsi sulla pista di atletica. Vogliamo sapere quando torneremo ad occupare i gradoni della nostra casa, della Curva Nord. Dateci una risposta!

Pubblicato da Direttivo Gruppo Erotico 1987 su Venerdì 5 maggio 2017

Il passaggio di competenze da Caracciolo all’ente comunale, si spera, non dovrà disperdere l’attenzione che al Puttilli è stata riservata negli ultimi giorni. Un rapido completamento della manutenzione, unito a tempi di consegna verosimilmente utili alle esigenze del Barletta 1922, darebbe nuova linfa ad un assetto societario ancora in fase di restyling. La dirigenza attuale sta trattando un passaggio del club nelle mani di Ciro Annunziata, ma è davvero necessario appigliarsi a speranze provenienti dalla Campania per dar seguito alla storia calcistica della città? E quanto diventerebbe importante avere una carta da giocare, la migliore, per avvicinare una classe imprenditoriale che finora ha usato l’inagibilità del Puttilli come scudo per non scendere in campo?

Da parte del consigliere regionale barlettano, il lavoro può definirsi concluso. Per quel che riguarda Cascella e i suoi, è il momento di cominciare a fare sul serio. Un’idea lanciata per la prossima stagione, pur di tornare al più presto in via Vittorio Veneto, è stata quella di disputare le partite casalinghe a porte chiuse, con relativa diretta televisiva, che invece verrebbe meno in trasferta: un procedimento inverso che, però, invoglierebbe più di qualcuno a seguire le sorti biancorosse lontano dalle mura amiche, poiché unica possibilità di assistere dal vivo ai match della propria squadra.

Ed infine, inutile nascondersi, c’è di mezzo un mero interesse personale: la primavera del 2018 coincide con le elezioni amministrative, ragion per cui la classe politica potrà sfruttare un biglietto da visita non di poco conto per costruire il proprio seguito in campagna elettorale. Forse è il momento che Barletta, intesa come amministrazione, cittadinanza e cultura del senso civico, cominci ad abbandonare la retorica diffidenza nei confronti del prossimo. Ma questo può, deve partire da chi ha le competenze per agire in tempi stretti. Deve partire dal Puttilli.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bellino Mini Wide
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini