Puttilli, come uscire dalle sabbie mobili Aspettando l'alienazione dell'ex mattatoio, Pansini e Dimatteo rimandano al Piano Triennale

Puttilli, come uscire dalle sabbie mobili <small class="subtitle">Aspettando l'alienazione dell'ex mattatoio, Pansini e Dimatteo rimandano al Piano Triennale</small>

Il fatto che si debba dipendere da fattori terzi, che comunque rientrano tra le altre priorità cittadine, lascia intendere quanto sia complicata la situazione relativa allo stadio Cosimo Puttilli. Affinchè Barletta possa dotarsi di un impianto ristrutturato, è necessario reperire 1,5 milioni di euro, importo quantificato dalla Giunta nell’approvazione del progetto preliminare. Il tutto, però, avvenuto senza che si disponesse di questa somma per portare avanti le operazioni.

Marina Dimatteo, assessore ai Lavori Pubblici.

L’ALIENAZIONE – Nelle settimane successive, come ipotizzato dall’Assessore ai Lavori Pubblici Marina Dimatteo, i fondi sarebbero stati ricavati dall’alienazione dell’ex mattatoio di via Andria, che sarebbe diventato il comando provinciale dei Vigili del Fuoco. Si tratta di un trasferimento della proprietà ad un corpo statale che, a prescindere dall’utilizzo o meno, è beneficiario di un finanziamento erogato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Una volta concessa, la Prefettura detiene tale somma e ne autorizza l’impiego in base alle esigenze cittadine.

PROMO mini

LE CIFRE – Qui entra in gioco lo stadio Puttilli. L’alienazione permette di riutilizzare i fondi in base a quanto stilato nel Piano Triennale dei Lavori Pubblici per l’anno 2017: la struttura di via Vittorio Veneto è potenzialmente in cima alle priorità, anche se al momento non esiste una reale gerarchia. L’importo concesso dal MEF ammonta a 1.645.000,00 €, appena superiore alla cifra necessaria per avviare i lavori del progetto preliminare approvato a settembre (785.000 € per l’anno 2016 e 715.000 € per l’anno 2017, ndr). Del finanziamento previsto dal Ministero, il Comune di Barletta può già disporre di circa 960.000 €, ottenuti dalla prima valutazione del terreno dell’ex mattatoio ma non ancora utilizzabili perchè quota parziale, mentre gli altri circa 690.000 € arriveranno con l’integrazione delle volumetrie già notificata alle autorità competenti.

Vittorio Pansini, assessore al Bilancio.

IL PROCEDIMENTO – Successivamente, l’Assessore al Bilancio Vittorio Pansini precisa che non esiste alcun legame ufficiale tra l’alienazione dell’ex mattatoio e lo stadio Puttilli: “Bisogna analizzare il Piano Triennale e capire quali interventi necessitano di maggiore tempestività – spiega ai nostri microfoni – ma non c’è dubbio che il Puttilli rappresenti una delle massime priorità individuate dal Comune. È altresì necessario capire quale ammontare verrebbe destinato a tale intervento. In ogni caso, è stato avviato l’iter che porta all’ottenimento di questa somma: una volta completato il rogito notarile, la documentazione sarà inviata al MEF, che provvederà in maniera contestuale o leggermente successiva ad erogare l’ultima parte dei fondi. Il lato economico non mi preoccupa, credo piuttosto che sia necessario stilare una scaletta di intervento e capire in quale posizione si trovi lo stadio. Sulle tempistiche è difficile esprimersi, considerando che bisognerà attendere la burocrazia che lega il Ministero alla Prefettura“.

Il completamento delle operazioni dipende dal Piano Triennale.

IL PASSO IN AVANTI – Eppure, anche se in linea teorica in un’intervista a news24.city, la Dimatteo ha precedentemente ipotizzato che le alienazioni imminenti avrebbero ricollocato i fondi in direzione del Puttilli, pur non essendoci un collegamento ufficiale e concreto tra le due operazioni. Dopo settimane di imbarazzo e difficoltà della stessa amministrazione, però, si è finalmente capito che fine abbiano fatto questi 690.000 € che sembravano spariti nel nulla. Nell’attesa che la burocrazia faccia il suo corso, con la speranza che avvenga nel più breve tempo possibile, sarebbe opportuno non farsi trovare impreparati e dettare le gerarchie per l’utilizzo del finanziamento complessivo.

Si ringrazia Adriano Antonucci per la collaborazione

Bagni Teti Wide Small

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Top Boss Betland

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Zerodue Mini Wide
Zerodue Mini Wide
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Betland mini wide