Tribuna stampa, protesta del tifo contro l’amministrazione Ieri l'apertura in extremis dopo una mancata comunicazione, la protesta della Curva Nord

Tribuna stampa, protesta del tifo contro l’amministrazione <small class="subtitle">Ieri l'apertura in extremis dopo una mancata comunicazione, la protesta della Curva Nord</small>

Sono passate due settimane dal pasticcio a fine gara contro il Novoli. Nel match di ieri pomeriggio contro l’Otranto, gli operatori dell’informazione hanno avuto regolare accesso alla tribuna stampa per documentare la domenica del Barletta 1922. Nonostante sia andato tutto secondo i piani, perlomeno dall’inizio dell’incontro in poi, il rocambolesco prepartita e la polemica della Curva Nord hanno preso il sopravvento per più di qualche minuto.

Prima del fischio d’inizio, infatti, il Gruppo Erotico 1987 si è posizionato ai piedi del proprio settore, in direzione degli ingressi dedicati, srotolando uno striscione che ricalca la battaglia contro l’amministrazione comunale, palesemente irrisolta dopo la manifestazione del 22 gennaio. “Ennesima gaffe, sempre più assente, continui a giocare con la vita della gente” è il testo del drappo esposto al Manzi-Chiapulin, che ben si sposa con il nostro editoriale di due settimane fa.

PROMO mini

Ieri pomeriggio, fino a pochi minuti prima dello start ufficiale, la tribuna stampa era ancora chiusa per la manutenzione annunciata dalla nota ufficiale del Comune di Barletta. Tuttavia, i lavori di adeguamento erano terminati già nei giorni successivi al match col Novoli, dando così modo di utilizzarla al più presto. Invece no. Una mancata comunicazione tra l’Ufficio ai Lavori Pubblici e l’Ufficio Sport ha rallentato non solo l’apertura, ma anche il formale controllo della struttura. A dieci minuti da Barletta-Otranto, poi, le forze dell’ordine hanno avuto accesso per controllare che tutto fosse in regola, salvo poi trovare due seggiolini che necessitavano di un’ulteriore saldatura. Considerando il mancato accesso dal giorno dell’adeguamento in poi, si tratta di un chiaro atto di negligenza da parte degli addetti alla manutenzione, che hanno rimediato in extremis per dare alla stampa la possibilità di operare nelle migliori condizioni possibili.

L’ennesimo, pesante autogol dell’amministrazione comunale in materia di impiantistica sportiva, stavolta in tempo reale davanti alla protesta del tifo organizzato. L’episodio di ieri, pertanto, altro non è che la conferma di un processo ancor più ampio: non c’è da stupirsi dei continui intoppi e ritardi in materia di stadio Puttilli, visti gli errori di dimensioni colossali anche per il ripristino di una tribuna stampa da poche decine di posti.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Isolaverde Post

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
Bellino Mini Wide
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini