Tennistavolo, spazio all’impegni individuali Bilancio non esaltante a San Severo, domenica si va a Manfredonia

Tennistavolo, spazio all’impegni individuali <small class="subtitle">Bilancio non esaltante a San Severo, domenica si va a Manfredonia</small>

Ferma per due settimane l’attivita’ agonistica a squadre, i fari sono stati puntati sugli Eventi Individuali FITET a livello regionale.

Nello scorso week-end la Citta’ di San Severo (Fg) ha ospitato il 2^ Torneo Regionale di Quarta Categoria, prova di ammissione ai Campionati Italiani Individuali in programma a Terni dal 3 al 18 giugno 2017.Oltre cento atleti,giunti nella citta’ dauna da ogni “dove” della Regione, si sono affrontati a viso aperto nel tentativo,tutt’altro che agevole, di ambire direttamente al podio o di rientrare nel ristretto novero della teste di serie che comporranno il Tabellone Finale dei Campionati Italiani assegnati,come gia’ detto, alla citta’ umbra.  Immancabile,come da tradizione ultratrentennale, la partecipazione (alla prestigiosa manifestazione teste’ menzionata) della Polisportiva ACSI ONMIC Ottica Lamusta Barletta con una rappresentativa composta da Vincenzo Sansonne, Dominique Straniero, Mario Sardella e Giuseppe Damato.

PROMO mini

Queste le prestazioni di ciascun giocatore.

Avvio non esaltante per  il veterano Enzo Sansonne che,dopo essersi arreso al giovane manfredoniano Li Bergolis (militante in serie C2), ha avuto un sussulto d’orgoglio  e ha  prevalso su Emmanuele Minervini (Azzurro Molfetta) oltreche’ su Alessandro Ciccia ( C.T.T. Molfetta),accedendo al tabellone eliminatorio.Nei trentaduesimi di finale l’esperto pongista tranese, in forza al club barlettano, si e’ imbattuto nel talentuoso Domenico Acquafredda (Ennio Cristofaro Casamassima).Al termine di un confronto combattuto ed avvincente,Sansonne ha dovuto issare “bandiera bianca” difronte alla migliore condizione fisica del giovane atleta barese.

Piu’ che incoraggiante la prestazione  offerta dal promettente Mario Sardella.Inserito in un girone di qualificazione semplicemente “dantesco”, il quindicenne (in forza al club ACSI ONMIC Lamusta) ha lottato stoicamente contro il granitico Corbacio (Ennio Cristofaro Casamassima),arrendendosi solo al 5^ set.  Sardella si e’ prontamente riscattato,superando nettamente la barese Pierro e aggiudicandosi un match combattutissimo contro il foggiano Ramundo.Acquisito con pieno merito il passaggio al tabellone eliminatorio, la giovane racchetta barlettana e’ approdata ai trentaduesimi dove ad attenderlo c’era il valente Salandra (Ennio Cristofaro Casamassima).Le due promesse del pongismo pugliese hanno dato vita ad una gara equilibrata,ricca di contenuti tecnici e di emozioni.Alla fine l’ha spuntata il casamassimese per 3 combattutissimi sets a 1.

Lodevole la prestazione di Giuseppe Damato che,come un rullo compressore, ha schiacciato Alessio De Pinto(C T.T. Molfetta), Giancarlo Amendolito (Casamassima) e Gianluca Mastromatteo(ASD Ping Pong Club San Severo),guadagnando con pieno merito l’accesso al tabellone eliminatorio.Il fighter barlettano ha proseguito la sua corsa,superando agevolmente nei trentaduesimi di finale Domenico Martucci (Ennio Cristofaro Casamassima) e conquistando i sedicesimi di finale.Incredibile ma vero: il suo avversario e’ stato Dominique Straniero,componente(insieme a lui) il team barlettano momentaneamente capolista nel Campionato di Serie C2. Il match e’ stato entusiasmante,a tratti spettacolare, caratterizzato da un grande equilibrio.Damato,ammirevole per l’impegno,ha dovuto arrendersi alla freschezza atletica del suo compagno di squadra.Miglior piazzamento e’ stato quello conseguito,nel corso di questo Torneo Regionale ,proprio da Dominique Straniero.Il giovane talento barlettano ha superato il girone di qualificazione, vincendo 3 a 2 (a causa di crampi addominali) contro il non irresistibile Marco Pontonio (ASD Ping Ping Club San Severo), perdendo addirittura 2 a 3 (sempre a causa di quei dolori ) contro Giuseppe Binetti (Azzurro Molfetta) e travolgendo il temibile Gaetano Avella (militante in serie C2 a Monopoli).Approdato come “secondo” al tabellone eliminatorio, Straniero ha superato agevolmente i trentaduesimi,ha prevalso sul gia’ menzionato Damato nei sedicesimi e  ha raggiunto,con inequivocabile merito, gli ottavi di finale. A questo punto del tabellone si e’ imbattuto in uno dei pongisti piu’ temibili del Torneo, il francese Maurice Rotondo, ex componente il team barlettano che partecipo’ alla Serie B2 nazionale 2007 – 2008 ed attualmente in forza al Monopoli.Nonostante le precarie condizioni fisiche,il diciottenne barlettano ha dato filo da torcere al pongista transalpino ma,alla fine, poco o nulla ha potuto contro la robusta esperienza agonistica dell’avversario e ha dovuto arrendersi per 1 a 3.

Bilancio non esaltante ma rassicurante quello dell’ACSI ONMIC Lamusta Barletta che,tra poche ore, sara’ impegnata in un’altra manifestazione individuale.

Domenica 12 marzo la citta’ di Manfredonia ospitera’ il Torneo Regionale di Quinta Categoria, prova di qualificazione ai relativi Campionati Italiani, in programma (come gia’ detto) a Terni nel prossimo mese di giugno. A Manfredonia il “plotoncino barlettano ” sara’ composto da Maurizio Lamusta, Vito Doronzo, Mario Sardella e Vito D’Amore.

Per il sodalizio della citta’ della Disfida l’importante e’ partecipare ma,soprattutto, scrivere indelebili pagine di sport.Esattamente come accade da ben 36 anni!

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini