“L’umiltà di chiamarsi Minors” invoca la Virtus Basket Barletta La nota pagina Facebook chiama in causa la compagine biancoblu, attualmente in Promozione

“L’umiltà di chiamarsi Minors” invoca la Virtus Basket Barletta <small class="subtitle">La nota pagina Facebook chiama in causa la compagine biancoblu, attualmente in Promozione</small>

Oltre le giocate spettacolari di Steph Curry, gli anelli di LeBron James o gli assist al veleno di Chris Paul. C’è un mondo, lontano dai riflettori e dalle telecronache di Flavio Tranquillo, che unisce tutti i cestisti delle serie minori. “L’umiltà di chiamarsi Minors”, pagina che oggi conta più di 40.000 follower su Facebook, nasce proprio con questo intento: dare visibilità a chi per passione continua a divertirsi sui campetti di periferia.

Anche Barletta, del resto, ha un bel movimento “Minors” e la cosa non è passata mica inosservata. La Virtus Basket Barletta (Promozione, ndr), infatti, si è ritrovata protagonista a sua insaputa di una storia simpatica: “Non hanno ancora vinto una partita sul campo, ma sono al primo posto dei nostri cuori. Io Sto con la Virtus Basket Barletta”. Così si sono espressi gli amministratori della pagina sul noto social, sempre pronti a far sentire la propria vicinanza a chi continua a credere nei valori sani di questo sport. La compagine barlettana può comunque dormire a sonni tranquilli, non sarà una stagione negativa ad abbattere la loro voglia di pallacanestro.

PROMO mini

PROMO mini
PROMO mini