Tensostruttura, l’altro sfregio in via dei Mandorli Totale abbandono e degrado a pochi metri dal "Manzi-Chiapulin". Oggi la conferenza per il 22 gennaio

Tensostruttura, l’altro sfregio in via dei Mandorli <small class="subtitle">Totale abbandono e degrado a pochi metri dal "Manzi-Chiapulin". Oggi la conferenza per il 22 gennaio</small>

Quando sembra che il viaggio tra le strutture sportive fatiscenti di Barletta sia giunto al termine, spunta un’altra tappa che era stata sepolta nel silenzio più assordante. In via dei Mandorli, all’interno del complesso del Manzi-Chiapulin, c’è la famosa tensostruttura in cui praticare sport indoor. Le condizioni, ovviamente, sono identiche a quelle del suo impianto vicino, ma anche a quelle di Puttilli, PalaDisfida, PalaMarchiselli e Lello Simeone. Un altro capitolo di grave degrado ed abbandono.

In vista della manifestazione congiunta del 22 gennaio, che oggi pomeriggio alle 18 verrà presentata nella conferenza dell’Ipanema Club, continuano ad arrivare numerose le segnalazioni circa lo stato dell’impiantistica cittadina. La tensostruttura è soltanto l’ultima location in ordine cronologico e va a sommarsi alle sconfinate problematiche che verranno esposte, discusse e trattate tra poche ore in viale Regina Elena.

PROMO mini

Anche in questo caso, le foto non hanno bisogno di commenti o didascalie. I pilastri smangiati e gli attrezzi accatastati come se ci si trovasse in un casolare abbandonato lasciano intendere non solo una mancata manutenzione, ma anche un intervento di pulizia ormai lontano mesi. Secondo le indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, l’ultima miglioria di carattere igienico risale al mese di agosto, a testimonianza di quanto possa essere sia pericoloso, sia nocivo effettuare attività agonistiche all’interno dell’impianto. Senza dimenticare, ovviamente, la mancata applicazione del gommato sulla base del terreno, esponendo così ad infortuni seri chiunque calchi il terreno di gioco.

Di questo, ma anche di tanto altro, si parlerà nella conferenza di presentazione in vista del 22 gennaio. Al netto della planimetria delle strutture sportive cittadine, diventano ben sei gli impianti in piena emergenza, comprendendo il PalaMarchiselli che non può certamente dirsi migliorato con la sola installazione della caldaia per le docce. Basta girarsi ad ogni angolo della città per trovare motivazioni valide e scendere in strada nella manifestazione di domenica mattina.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini