Barletta 1922, c’è il Cerignola: sgambetto alla capolista? Domani alle 17:30 al "Monterisi" contro gli ex Loiodice e Di Rito

Barletta 1922, c’è il Cerignola: sgambetto alla capolista? <small class="subtitle">Domani alle 17:30 al "Monterisi" contro gli ex Loiodice e Di Rito</small>

Non c’è da prendersi in giro, sarà una partita diametralmente opposta a quella del girone d’andata. Affidarsi alla filosofia della strenua battaglia è l’unico sentiero percorribile. Il Barletta chiude il mese di gennaio sul campo della capolista Cerignola, nel match di domani pomeriggio, che si giocherà eccezionalmente alle 17:30. Sprazzi da serata di gala, con l’auspicio che la passerella non sia per i padroni di casa.

PROMO mini

FATTORE CAMPO – Auspicio che, per forza di cose, si limita ad essere tale e non può essere trasformato in pronostico. I favori della vigilia sono tutti per la squadra gialloblù, intenzionata a mantenere il primato davanti a Bitonto ed Altamura. Nelle dieci partite in casa, poi, gli uomini di Farina hanno raccolto nove vittorie ed un solo pareggio: solo l’Otranto ha strappato punti, grazie all’1-1 dell’undicesima giornata. Per i biancorossi, quindi, che in trasferta hanno vinto solo in casa dell’UC Bisceglie ad inizio ottobre e proprio ad Otranto a metà novembre, l’impresa si annuncia ardua.

AMICIZIA E RANCORI – La squadra di Pizzulli ritroverà due ex di questa stagione, ovvero Nicola Loiodice e Nicolas Di Rito. L’esterno barese è diventato uno dei perni offensivi dell’Audace, il centravanti argentino ha ritrovato quella vena realizzativa che a Barletta ha fatto vedere soltanto ad intermittenza e mai con la convinzione degli anni scorsi. A questi si aggiunge anche Alioune Diouf, che però partirà dalla panchina, Vincenzo Ladogana, pronto a subentrare, e Massimo Pollidori, barlettano di nascita e protagonista tra Serie D e Lega Pro. Tanti contenuti particolarmente caldi tra chi scenderà in campo, ma il tutto verrà mitigato dal rapporto tra le due tifoserie, unite da un gemellaggio pluriennale.

LE SCELTE – È il calcio giocato, però, a tener banco nel prepartita. Senza Varola, toccherà ridisegnare il parco under titolare in modo da mantenere un assetto equilibrato. In rampa di lancio Lisi, ma c’è anche da testare l’inserimento tattico di Rubino, senza dimenticare la possibilità di aggiungere un under a centrocampo con Cormio. Altrettanto importante il capitolo Mignogna: il fantasista tarantino è stato ugualmente convocato da Pizzulli, ma dovrebbe partire dalla panchina e potrebbe essere sfruttato negli ultimi minuti. Per il resto, poche variazioni rispetto alla vittoria sull’UC Bisceglie, anche per via di un ventaglio non esattamente ampio.

Consapevolezza, ma fiducia. La corsa playoff del Barletta riparte da Cerignola, con tutte le difficoltà che la partita in sè comporta. Sarà fondamentale la componente dei veterani: nei momenti più complicati, bisogna far riferimento alla voglia di riscatto e di tirarsi fuori da ogni problema. Fischio d’inizio alle 17:30, arbitra Grimaldi di Genova.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini