Il Cristian Barletta torna a vincere, Meta battuto 4-3 I biancorossi riassaporano i 3 punti dopo 2 k.o. consecutivi

Il Cristian Barletta torna a vincere, Meta battuto 4-3 <small class="subtitle">I biancorossi riassaporano i 3 punti dopo 2 k.o. consecutivi</small>

Un Cristian Barletta dai due volti (frizzante nel primo tempo, operaio nel secondo) basta per tornare al successo. I biancorossi dopo due k.o. di fila battono la Meta c5 con il punteggio di 4-3 sul parquet del “PalaDisfida” in un match valevole per la giornata numero 11 del campionato di serie A2 (girone A). Dopo un primo tempo straripante chiuso sul punteggio di 4-0 grazie ai gol di Cristian Iglesias e Walter Muoio ed alla doppietta di Garrote nella ripresa i biancorossi subiscono il ritorno dei siciliani che si spingono fino al 4-3 ma che non riescono ad impattare il match.

La cronaca
L’inizio gara è piuttosto vivace. Il Cristian a differenza delle ultime uscite scatta bene dai blocchi collezionando un paio di occasioni per sbloccare il match con Garrote e Cristian Iglesias. La Meta dal canto suo insidia Filò con Vega ma il punteggio non si sblocca. La gara scorre sui binari dell’equilibrio fino al minuto 8′ quando Dell’Olio recapita a Cristian Iglesias la palla giusta per battere Tornatore e bagnare nel migliore di modi il suo ritorno a Barletta, 1-0 per i biancorossi. Trovato il vantaggio i ragazzi di mister Dazzaro pigiano sull’acceleratore e dopo aver colpito una traversa con Walter Muoio raddoppiano al 10′ sempre con il brasiliano che scaglia una bomba imprendibile per l’estremo siciliano. Il Cristian appare in totale controllo del match, gli ospiti non accennano a reagire ed al 13′ Garrote pesca il jolly dalla distanza per il 3-0. Il finale di tempo è sempre di marca Cristian. I biancorossi vanno vicini al 4-0 con un gran tiro al volo di Dell’Olio e poi lo trovano con una straordinaria punizione di Garrote che al 17′ si infila nell’angolino alto della porta difesa da Tornatore. Si va a riposo sul 4-0, punteggio figlio di un Cristian davvero straripante.

PROMO mini

La ripresa comincia a ritmi blandi. La Meta prova a sfondare ma i biancorossi reggono e ripartono creando la prima occasione con Walter Muoio che a porta sguarnita sbaglia il tap-in dopo un tiro di Garrote respinto da Tornatore. La pressione del Meta si concretizza al 6′ con Kapa che trova il varco giusto per battere Filò. Il gol realizzato infonde fiducia negli ospiti che provano ad aumentare i giri e a metà ripresa creano due grandi occasioni con Vega e Scheleski ai cui tiri Filò si oppone alla grande. Con il passare dei minuti il copione non cambia: Meta proteso in avanti, Cristian attento e pronto a ripartire. Proprio in due di queste ripartenze i biancorossi si rendono pericolosi con Walthino e Dell’Olio, Tornatore c’è. La Meta prova il tutto per tutto schierando Vega come portiere di movimento, ed in rapida successione trova le reti del 4-2 e del 4-3 siglate da Scheleski nel giro di 20” tra il 14′ ed il 15′. Il finale è di sofferenza, gli ospiti spingono alla disperata ricerca del pari ma i tentativi di Vega e Scheleski si spengono sulla traversa l’uno e sul fondo l’altro. Finisce 4-3, il Cristian Barletta torna al successo.
CRISTIAN BARLETTA-META C5 4-3
CRISTIAN BARLETTA: Filò, Nenè, Cristian Iglesias, Capacchione, Garrote; Capuano, Divincenzo, Acocella, Gabriel Focosi, Walthino, Lamacchia, Dell’Olio. All. Dazzaro
META C5: Tornatore, Schacker, Vega, Scheleski, C. Musumeci; Pacini, Toledo, Messina, Silvestri, Kapa, La Rosa, G. Musumeci. All. Samperi
MARCATORI: 8’16” p.t. Cristian (B), 10’16” Walthino (B), 13’45” e 17’56” Garrote (B), 6’11” s.t. Kapa (M), 14’54” e 15’13” Scheleski (M)
AMMONITI: Garrote (B), Kapa (M), Dell’Olio (B)
ARBITRI: Michela Ronca (Rovigo), Simonetta Romanello (Padova) CRONO: Marco Villanova (Bari)

I COMMENTI DI MISTER DAZZARO E CRISTIAN IGLESIAS
Una vittoria, quella per 4-3 sulla Meta c5 figlia di un primo tempo straordinario e di una ripresa nella quale la squadra ha saputo soffrire e respingere il tentativo di rimonta dei siciliani. Questo è stato in poche parole quanto visto questo pomeriggio sul parquet del “PalaDisfida” e questo è quanto traspare dalla parole di mister Dazzaro e di Cristian Iglesias che ha bagnato il suo ritorno in biancorosso con la rete che ha aperto le marcature.

“Abbiamo vinto in maniera assolutamente strameritata –esordisce Dazzaro nella sua analisi– nella ripresa abbiamo pagato per qualche ingenuità ma la squadra ha risposto presente. Il nostro primo tempo è stato straordinario, il secondo tempo ci ha visto soffrire un po’ ma anche sprecare qualche occasione in ripartenza. Abbiamo saputo soffrire meritandoci i 3 punti”.

Questa vittoria proietta nel migliore dei modi i biancorossi alla gara contro il fanalino di coda Matera: “La gara di Matera cade a pennello, cercheremo di far nostro il risultato contro la cenerentola del campionato nella speranza di poter continuare il nostro inseguimento al sogno chiamato Final Eight che passerà ovviamente anche per il match dell’ultima giornata d’andata in casa contro la capolista Cisternino”. In chiusura Dazzaro spende parole di elogio per il rientrante Cristian Iglesias: “Cristian è stato senza dubbio uno dei migliori aldilà del gol che ha sbloccato la partita. ll suo ritorno non poteva essere dei migliori”.

Davvero migliore non poteva essere il ritorno del n. 8 spagnolo che commenta entusiasta: “Sono davvero felice, abbiamo fatto una grande partita soprattutto nel primo tempo e pur soffrendo nella ripresa abbiamo portato a casa i tre punti. Qui mi sento a casa, ho ritrovato un gruppo straordinario e sono pronto a dare come sempre l’anima per questa maglia”.

PROMO mini
PROMO mini