Cristian Barletta, k.o. a testa alta Il Futsal Cisternino si impone 4-3 al "PalaDisfida"

Cristian Barletta, k.o. a testa alta <small class="subtitle">Il Futsal Cisternino si impone 4-3 al "PalaDisfida"</small>

Il cuore non è bastato. Ci ha messo anima e cuore il Cristian Barletta nello scontro al vertice del “PalaDisfida” contro il Cisternino ma non è bastato per battere la capolista e chiudere al meglio il girone d’andata. I giallorossi brindisini si sono imposti sul parquet barlettano con il punteggio di 3-4 davanti ad un Cristian Barletta indomito che ha lottato per tutti i 40′ e che con Garrote (101 reti in biancorosso per lui) a una manciata di secondi dal termine ha sfiorato il pari, negato solo da una straordinaria parata di De Simone.

La cronaca
L’inizio del match vede un Cristian vivace e vicino al gol in due circostanze con Garrote e Binetti. La capolista però regge ed al 3′ si porta in vantaggio con Baron bravo a battere Filò da posizione centrale. La gara è vivace, dopo l’1-0 i ragazzi di mister Dazzaro sfiorano il pari immediato con Walter Muoio (palla di pochissimo alta) e rischiano di capitolare per la seconda volta ad opera di Baron prima (salvataggio di Cristian Iglesias sulla linea) e di Nicolodi poi (diagonale di poco a lato). Al minuto 8′ ecco il pari biancorosso: transizione rapida avviata da Garrote, palla a Capacchione che è bravo a servire Dell’Olio il quale a porta sguarnita deve solo depositare la sfera in fondo alla rete. Dopo l’1-1 i ritmi si abbassano leggermente, il Cisternino impegna Filò con Pina e sfiora il gol con una percussione di Nicolodi che calcia di poco a lato mentre i biancorossi falliscono una clamorosa occasione con Walter Muoio che solo davanti a De Simone spara alto quando sul cronometro scorre il minuto 13′. Al 17′ in un momento di grande equilibrio arriva il nuovo vantaggio dei giallorossi brindisini: Dell’Olio calcia sullo stinco di Dener un pallone apparentemente innocuo che però schizza verso la porta di Filò il quale sorpreso dalla traiettoria non riesce ad impedire la rete dell’1-2. L’inatteso svantaggio colpisce i biancorossi che rischiano di capitolare ancora, ma questa volta Filò si oppone alla grandissima ad un tiro a colpo di sicuro di Pina, si va a riposo sull’1-2.

La ripresa comincia con un’occasione ancora per Walter Muoio che da posizione centrale calcia a lato. Poco dopo arriva il botta e risposta che porta il punteggio sul 2-3: al 2′ è Nicolodi a bucare Filò da posizione defilata sulla destra, 53 secondi dopo è invece Garrote a battere De Simone con una bomba imprendibile siglando il centesimo gol in maglia biancorossa. Il match resta intensissimo e quasi allo scoccare del 6′ (5’51”) Dener chiude abilmente una ripartenza siglando il 2-4. Il Cristian non molla, sfiora il terzo gol due volte con Capacchione che all’8′ non riesce a correggere in porta un tiro di Filò e al 10′ fallisce un contropiede a tu per tu con De Simone che lo ferma in uscita. I biancorossi si protendono generosamente in avanti ma si espongono alle ripartenze ospiti, vicini al 2-5 con Baron (parata di Filò) e Nicolodi (miracoloso salvataggio di Walter Muoio sulla linea). Al 19′, il Cisternino esaurisce il bonus dei falli, Garrote va dal dischetto sigla il 3-4 e riapre il match. Gli ultimi secondi sono incandescenti, ancora Garrote a 10” dal termine ha la palla buona per il pari, ma De Simone si supera negando al bomber spagnolo il gol del 4-4. Finisce 3-4, il Cisternino batte un grande Cristian.

CRISTIAN BARLETTA-BLOCK STEM CISTERNINO 3-4 (1-2 p.t.)

BARLETTA: Filò, Cristian, Binetti, Suarez, Garrote, Lamacchia, Acocella, Gabriel, Waltinho, Dell’Olio, Capacchione, Capuano. All. Dazzaro

CISTERNINO: De Simone, Punzi, Bruno, Nicolodi, Pina, Picallo, Dener, Ricci, Sicilia, Simon, Baron, Lupinella. All. Parrilla

MARCATORI: 3’21” p.t. Baron (C), 8’24” Dell’Olio (B), 17’23” Dener (C), 2′ s.t. Nicolodi (C), 2’53” Garrote (B), 5’51” Dener (C), 18’44” Garrote (B)

AMMONITI: Picallo (C), Waltinho (B), Binetti (B)

ARBITRI: Massimo Tariciotti (Ciampino), Calogero Castellino (Treviso) CRONO: Nicola Acquafredda (Molfetta)

I COMMENTI DI MISTER DAZZARO E GARROTE

Una prestazione tutta cuore e grinta non è bastata al Cristian Barletta a portare a casa un risultato positivo, ma la sconfitta per 3-4 contro il Futsal Cisterino è assolutamente a testa alta per i ragazzi di mister Dazzaro che chiudono il girone d’andata qualificandosi da neo-promossa alle Final Eight di Coppa Italia. Proprio al mister ed a Garrote autore di una doppietta e di 101 gol in maglia biancorossa spettano i commenti del post-partita.

Antonio Dazzaro, soddisfatto della prova dei suoi

Il mister biancorosso si mostra soddisfatto della prestazione odierna e dell’intero girone d’andata: “I ragazzi hanno dato tutto in campo-afferma Dazzaro- giocando per i propri straordinari tifosi e davvero non posso rimproverargli nulla. La gara di oggi chiude un 2016 straordinario che ci ha portato alla promozione in A2 ed alla straordinaria qualificazione alle Final Eight della prossima Coppa Italia”. Dazzaro si proietta poi al futuro ed all’eventualità di ospitare le finali di Coppa Italia: “Nel 2017 l’obiettivo resta la salvezza, per quanto riguarda le “Final-Eight” noi presenteremo la nostra proposta per organizzarle con la speranza di poter ripetere l’esperienza dello scorso anno”. In chiusura il mister ringrazia i tifosi: “Ringrazio i nostri splendidi tifosi ai quali auguro delle feste serene in famiglia. Aspetto tutti quanti nel 2017 certo di ricevere lo stesso calore dell’anno che sta per chiudersi”.

Garrote, 101 gol in 62 gare con la maglia del Cristian Barletta

Amareggiato per la sconfitta ma conscio di aver dato il massimo insieme ai suoi compagni è bomber Garrote: “È stato davvero un peccato chiudere con una sconfitta il nostro straordinario 2016, ma abbiamo dato tutto e non possiamo rimproverarci nulla. Quel che mi sento di dire dopo una partita così è che la strada è quella giusta e la percorreremo anche il prossimo anno”. L’amarezza della sconfitta è in parte mitigata per Garrote autore oggi dei gol 100 e 101 in maglia biancorossa: “Quella di oggi è una grande emozione. Realizzare 101 gol con la stessa maglia in 62 gare non è una cosa che capita tutti i giorni. Ringrazio il presidente Dazzaro, il direttore Passero, il direttore Italia e tutta la società. Ringrazio i miei compagni e i nostri fantastici tifosi, senza di loro questi 3 anni non sarebbero esistiti e non avrei mai raggiunto questo traguardo”.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


YELL!

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse