Cristian Barletta chiamato al riscatto: arriva la Meta C5 Biancorossi a caccia dei tre punti con la matricola etnea. Dazzaro: "Contenti per il ritorno di Cristian"

Cristian Barletta chiamato al riscatto: arriva la Meta C5 <small class="subtitle">Biancorossi a caccia dei tre punti con la matricola etnea. Dazzaro: "Contenti per il ritorno di Cristian"</small>

Dimenticare le due sconfitte consecutive contro Augusta e Noicattaro, in attesa del verdetto del giudice sportivo per la gara con i nojani: il Cristian Barletta è chiamato al riscatto domani, ospitando dopo due trasferte avare di soddisfazioni, la Meta C5.

COME ARRIVA IL CRISTIAN- La sconfitta con la squadra di Chiaffarato, diretta rivale nella lotta alla salvezza, ha un po’ acquietato quell’entusiasmo visto ad inizio stagione. La classifica non è assolutamente deficitaria, visto che diverse squadre sono raccolte in pochi punti dalla zona playoff a quella playout, ma l’impegno con la Meta diventa fondamentale per ritrovare tranquillità, soprattutto considerando che gli etnei condividono gli stessi obiettivi dei biancorossi. Nella giornata di oggi è anche arrivato anche il verdetto del giudice sportivo che ha accolto il ricorso in merito alla sfida con il Sammichele: il Cristian sale così a 14 punti in classifica. Per la gara di domani, Dazzaro potrà contare anche su un gradito ritorno: quello di Cristian Iglesias Ballesteros, grande protagonista della promozione in Serie A2 dei biancorossi della scorsa stagione.

“Dobbiamo colmare le partenze di Rafael Tosta e di Pichon Casado-esordisce Dazzaro-ma non ci sono altri calciatori in uscita. I nostri tesserati piacciono a molte società, ma non vogliamo privarcene. Andrà via a gennaio Nenè, che tornerà in Spagna per lavoro, ma lo sostituiremo adeguatamente. Domenica arriverà a Barletta il suo sostituto, un calciatore molto forte: oltre al ritorno di Cristian, che è una notizia che ci rende molto felici. E’ un bravo ragazzo, un ottimo professionista e ci darà una mano. Contro il Meta non sarà semplice-spiega Dazzaro-ma i ragazzi hanno lavorato bene in settimana e sono carichi. Siamo ancora in lizza per la Coppa Italia e non dimentichiamo che abbiamo giocato 6 partite fuori casa e solo 4 in casa. Siamo uniti, i risultati arriveranno”.

L’AVVERSARIO-Fondata nel 2007, la Meta C5 è la principale realtà di San Giovanni La Punta, piccolo centro nell’area metropolitana di Catania. I risultati di maggior rilievo risalgono alle ultime due stagioni: finale di Coppa Italia, persa poi con il Cisternino, ma soprattutto la grande cavalcata nell’annata 2015/2016, conclusa con la storica promozione in Serie A2. Gli etnei occupano al momento la sesta posizione in classifica, frutto di 5 vittorie, 2 pareggi e 3 consecutive, con 7 punti consecutivi racimolati nelle ultime tre partite. Tra gli elementi di maggior caratura che spiccano all’interno della rosa di mister Samperi troviamo lo spagnolo Vega, l’ex Cisternino, Kapa e l’esperto Scheleski, grande protagonista dell’ultimo exploit contro la Feldi Eboli, senza dimenticare bomber Musumeci(12 gol per lui ndr).

A dirigere l’incontro, il cui fischio d’inizio è previsto per le ore 16, saranno Michela Ronca di Rovigo e Simonetta Romanello di Padova, coadiuvate al crono da Marco Villanova di Bari.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse