Cristian Barletta, il cuore non basta: ko a Noicattaro 4-3 al "PalaPertini", a segno Filò, Capacchione e Binetti

Cristian Barletta, il cuore non basta: ko a Noicattaro <small class="subtitle">4-3 al "PalaPertini", a segno Filò, Capacchione e Binetti</small>

Una rimonta orgogliosa nel finale non basta al Cristian Barletta Calcio a 5 per evitare la sconfitta in quel di Noicattaro, contro i padroni di casa della Virtus. Al “PalaPertini”, nel revival della scorsa stagione, i biancorossi di Antonio Dazzaro pagano un avvio ad handicap, con la rete di Paolo Rotondo (autore di una tripletta) e l’acuto di Ferdinelli a indirizzare il match per il 4-3 finale: la rete di Filò ha riacceso gli equilibri, prima del nuovo doppio allungo dei baresi e dei centri di Capacchione e Binetti negli ultimi minuti di gioco.  A 15 secondi dal termine, il palo ha negato la gioia del pareggio al Cristian: la conclusione di Silvio Dell’Olio, a Di Ciaula battuto, si è infranta infatti sul legno.

virtus-noicattaro-cristian-barletta-4-a-3

Partita intensa, a tratti nervosa, come l’allontanamento nel finale dell’allenatore in seconda dei biancorossi, Antonio Dibenedetto, testimonia. Per Muoio e compagni si tratta della sconfitta numero 4 in dieci turni del girone B di serie A2, dove il Cristian-complice la recente rinuncia del Catanzaro al campionato-ha all’attivo 11 punti, a fronte di una Virtus Noicattaro che sale a quota 15. Sabato sarà tempo di riscatto: al “PalaBorgia” arriva il Meta.

IL TABELLINO DI VIRTUS NOICATTARO-CRISTIAN BARLETTA 4-3 (2-0 p.t.):

VIRTUS NOICATTARO: Di Ciaula, Rotondo, Garofalo, Ferdinelli, Lopez, Ciavarella, Roppo, Alvarez, Difino, Manghisi, Caradonna, Pascale. Allenatore: Chiaffarato.

CRISTIAN BARLETTA: Filò, Muoio, Capacchione, Garrote, Dell’Olio, Acocella, Lamacchia, Nenè, Divincenzo, Binetti, Gabriel Focosi, Capuano. All: Dazzaro.

ARBITRI: Francesco Miranda (Castellammare di Stabia), Marco Di Filippo (Teramo)

CRONO: Donato Lamanuzzi (Molfetta)

RETI: Pt: 1’57’’ P. Rotondo (N), 8’06’’ Ferdinelli (N). St: 05’53’’ Filò (B), 7’03’’ rig. Rotondo (N), 11’11’’ Rotondo (N), 16’04’’ Capacchione (B), 18’41’’ Binetti (B).

NOTE. Ammoniti: Acocella (B), Garrote (B), Lopez (N).

I COMMENTI:

Il ds del Cristian Barletta Ruggiero Passero

Il ds del Cristian Barletta Ruggiero Passero

“Ci aspettavamo qualcosina in più da parte della squadra, ma può capitare una giornata non brillantissima. Diamo merito alla Virtus Noicattaro che ha cercato la vittoria con più insistenza, l’atteggiamento a questi livelli fa la differenza: non siamo inferiori al Noicattaro, ma se manca il giusto atteggiamento si può andare in difficoltà contro tutti. Dobbiamo fare ammenda”. Il messaggio post-partita in casa Cristian Barletta è a firmato dal direttore sportivo Ruggiero Passero. Dobbiamo trovare un rimedio a queste partenze ad handicap: tre indizi fanno ben più di una prova. Non c’è bisogno per forza di incassare il colpo prima di ribattere” aggiunge il ds. La prossima settimana sarà quella che immetterà il Cristian nel rettilineo del calciomercato: “Dobbiamo fare delle valutazioni, capiremo quali saranno le strade che possiamo percorrere. Dobbiamo sostituire Rafael Tosta e Pichon Casado, che hanno influito sul tasso tecnico della squadra: le loro partenze saranno validamente sostituite”. E sabato al “PalaBorgia” arriverà l’ostico Meta: “Ormai l’avversario conta poco-spiega Passero-quello che deve valere è quello che riusciamo a sprigionare noi in termini di mentalità positiva sul campo: le partite contro Feldi Eboli e Futsal Bisceglie sono validi biglietti da visita in questo senso. Dipende solo da noi: dobbiamo esserne consapevoli e preparare meglio le gare”.

mister-dazzaro

Guarda al bicchiere mezzo pieno mister Antonio Dazzaro: “E’ stata una partita strana: abbiamo sempre giocato e loro hanno agito bene in ripartenza. Non abbiamo espresso la nostra migliore prova, in particolare nella fase iniziale. Dobbiamo essere più cattivi quando ci troviamo di fronte al portiere avversario: abbiamo creato tanto, ma concretizzato poco”.Nel mirino anche alcune scelte della terna: “Nel secondo tempo, dopo il 2-1, siamo stati penalizzati dalla decisione arbitrale sul fallo di Acocella su Rotondo: è stato assegnato un rigore alquanto dubbio. Non ci è stato concesso il 4-2 su un tocco di Capacchione sotto porta. La palla aveva superato la linea, ma gli arbitri non hanno visto.  Abbiamo avuto tante occasioni per il 4-4, poi la traversa colpita da Dell’Olio è stata un po’ il ritratto di una giornata sfortunata”.

 

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


YELL!

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse