Barletta 1922, profondo biancorosso: l’Uc Bisceglie è in finale Decide una rete di Mastropasqua nel finale, prova imbarazzante della compagine biancorossa

Barletta 1922, profondo biancorosso: l’Uc Bisceglie è in finale <small class="subtitle">Decide una rete di Mastropasqua nel finale, prova imbarazzante della compagine biancorossa</small>

Nessuna reazione, nessuna voglia di riscattare i brutti risultati delle ultime settimane. E’ un Barletta 1922 scarico mentalmente e fisicamente quello che soccombe sotto i colpi dell’Uc Bisceglie, abbandonando così definitivamente il sogno Coppa Italia. Un’occasione sprecata, per un competizione che poteva salvare una stagione sin qui fallimentare. Decide una rete di Mastropasqua sul finire della seconda frazione, 0-1 il finale dal “Manzi Chiapulin”.

Poche emozioni – Mister Pizzulli deve far fronte alle assenze per squalifica di Dentamaro, Ola e Varola, oltre al lungodegente Digiorgio. Prime fasi di gioco molto equilibrate, con l’Uc Bisceglie che prova a colpire in contropiede e pallino del gioco fra i piedi dei biancorossi. A metà primo tempo è il Barletta a rendersi pericoloso: prima Loiodice spara alto dalla distanza, poi è Di Rito a impattare la palla di testa verso la porta difesa da Lullo. Attento il numero uno avversario. La risposta dell’Unione Calcio non si fa attendere, provvidenziale l’intervento di Rossetti in uscita su Moscelli. Lo stesso Moscelli al 32’ ci riprova su calcio da fermo, il tentativo dell’ex biancorosso però si infrange sulla barriera. Termina a reti bianche il primo tempo, da segnalare solo un’occasione clamorosa fallita da Di Rito.

PROMO mini

Tracollo biancorosso – Primo cambio in avvio di ripresa per mister Zinfollino: Vitale non ce la fa, al suo posto Dipierro. Anche Pizzulli prova a mischiare le carte in tavola, sostituendo un imbarazzante Di Rito per Pellecchia, mentre poco più tardi è Sguera a lasciare il posto a Santoro. Un secondo tempo privo di emozioni, con il Barletta che tiene molto la palla e non calcia mai in porta. Al 36’, però, l’occasione è di quelle clamorose: Santoro, in seguito ad un uscita a vuoto dell’estremo difensore azzurro sugli sviluppi di un corner, schiaccia troppo la conclusione e di testa spedisce poco alto sulla traversa. Dopo due interventi prodigiosi di Rossetti, nel finale arriva anche la beffa: Mastropasqua mette la propria firma sul tabellino, l’Uc Bisceglie è in finale.

“Ci abbiamo creduto fino al 90’, cercando di far girare sempre palla e di giocare a calcio, ma non è bastato”. Il riassunto di mister Massimo Pizzulli parla chiaro. La sconfitta rimediata dal Barletta contro l’Unione Calcio, secondo ko di stagione letale per il cammino in Coppa, è un duro colpo. “Raggiungere la finale sarebbe stato importante per tutti, ma non avrebbe nascosto le difficoltà che ci sono-spiega l’allenatore-già mostrate domenica con il Bitonto e ben nascoste nella vittoria di Otranto. Ci dispiace per il pubblico, che anche oggi ci è stato molto vicino dal primo all’ultimo minuto”.

Barletta 1922 (4-3-1-2): Rossetti, Martino, Aprile, Lorusso B., Lisi, Loiodice, Mignogna, Zingrillo, Sguera (21’ st Santoro), Di Rito (9’ st Pellecchia), Lorusso G. (36’ st Pizzutelli); a disposizione: Addario, Cormio, Donvito, Messere. Allenatore: Pizzulli

Uc Bisceglie (3-4-3): Lullo, Quercia, Asselti, Bartoli, Pinto, Mastropasqua, Quacquarelli, Sangirardi, Amoroso (19’ st Dattoli), Moscelli (44’ st Ventura), Vitale (1’ st Dipierro); a disposizione: Dagostino, Vispo, Cannone, Ventura, Pellegrini. Allenatore: Zinfollino

Arbitro: Carlo Palmisano di Taranto

Ass. 1: Maurizio Patruno di Bari

Ass. 2: Vincenzo Abbinante di Bari

Reti: 46’ st Mastropasqua

Note. Ammoniti: Mignogna (B), Lisi (B), Quacquarelli (U), Martino (B); recupero: 1’ pt, 5’ st; corner: 3-3

 

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini