Barletta 1922, Paride Addario: “A Barletta per fare bene e aiutare la squadra” Le parole del nuovo portiere biancorosso a margine della conferenza di ieri

Barletta 1922, Paride Addario: “A Barletta per fare bene e aiutare la squadra” <small class="subtitle">Le parole del nuovo portiere biancorosso a margine della conferenza di ieri</small>

Il Barletta torna da Otranto con una vittoria dall’enorme valore specifico, che rilancia tutte le ambizioni di alta classifica della squadra. Ora servirà trovare continuità sotto il profilo dei risultati, mentre all’orizzonte c’è un’occasione da non fallire: vincere contro il Bitonto e dare un segnale forte a tutte le concorrenti, in attesa del mercato dicembrino.

PROMO mini

Ieri, nel frattempo, a margine della conferenza stampa sono arrivate le prime parole di Paride Addario, che ai nostri microfoni ha tracciato un primo bilancio della sua esperienza qui all’ombra di Eraclio: “I miei primi giorni qui a Barletta sono stati davvero positivi, ho trovato una squadra serena e vogliosa di fare bene. Mi sto integrando nel gruppo grazie a Varola e Grumo, miei compaesani, oltre a Saverio Pelelcchia con cui ho fatto il settore giovanile all’Empoli”. Tanta Serie D e qualche stagione in Lega Pro, per l’estremo difensore andriese questa è la prima esperienza in Eccellenza: “Scendo per la prima volta in Eccellenza, ma la categoria in una piazza come Barletta passa in secondo piano. Sono venuto qui per dare una mano al mister e ai miei compagni di squadra”. L’attenzione di Addario, in chiusura, si sposta sul prossimo avversario: “Domenica arriverà il Bitonto, ma la distanza di 7 punti non ci spaventa. Sappiamo il nostro valore e ce la possiamo giocare con tutti”.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini