Barletta 1922, contro il Bitonto vietato sbagliare Squadra carica nella seduta di allenamento, nel frattempo novità dal Giudice Sportivo per la Coppa

Barletta 1922, contro il Bitonto vietato sbagliare <small class="subtitle">Squadra carica nella seduta di allenamento, nel frattempo novità dal Giudice Sportivo per la Coppa</small>

La vittoria di Otranto ha rilanciato tutte le ambizioni di alta classifica del Barletta. Ora, però, servirà trovare continuità sotto il profilo dei risultati, mentre all’orizzonte c’è un’occasione da non fallire: vincere contro il Bitonto e dare un segnale forte a tutte le concorrenti, in attesa del mercato di dicembre.

Squadra al lavoro – Fra fase atletica e partitella a ranghi ridotti, doppia razione di lavoro per Zingrillo e compagni nella giornata di ieri. Lisi e Bartolo Lorusso hanno proseguito il loro recupero agli ordini del preparatore atletico Michelangelo Cassatella, assenti Ola, Pizzutelli e Cormio. La seduta è stata accompagnata anche da una ventina di tifosi, con la squadra che è apparsa molto carica e ha lanciato, tramite la propria pagina Facebook, l’invito a riempire gli spalti del Manzi Chiapulin in occasione di domenica.

PROMO mini

Novità dal giudice sportivo – Intanto, sono state comunicate le decisioni del Giudice Sportivo in vista della semifinale di ritorno di Coppa Italia di Eccellenza pugliese, in programma giovedì 24 novembre alle 14.30 contro l’Unione Calcio Bisceglie: fra i biancorossi saranno assenti per un turno Ola, Varola e Dentamaro, espulsi nella sfida di sei giorni fa, mentre è stato squalificato fino al 7 dicembre 2016 il fisioterapista Luca Corcella.

PROMO mini
PROMO mini