Barletta 1922, Bitetto dentro o fuori? Confermata, nel frattempo, la lussazione alla spalla per Digiorgio. Da valutare in vista di domenica Mignogna e Ola

Barletta 1922, Bitetto dentro o fuori? <small class="subtitle">Confermata, nel frattempo, la lussazione alla spalla per Digiorgio. Da valutare in vista di domenica Mignogna e Ola</small>

Due sconfitte, tre pareggi e tre vittorie per un totale di 12 punti. Il destino di Francesco Bitetto sulla panchina del Barletta passa anche da questi numeri. Numeri insoddisfacenti ovviamente, per una società che era partita con l’obiettivo dichiarato di vincere il campionato e una piazza sempre più esigente. Così, in un modo o nell’altro, la sconfitta in quel di Novoli potrebbe aver segnato il futuro del tecnico barese: notizie ufficiali non ce ne sono, da via Cavour fanno sapere che le prossime ore saranno decisive, ma le voci che vedrebbero Bitetto fuori dal progetto tecnico biancorosso si fanno sempre più insistenti. Anche se non sono esclusi eventuali ribaltoni.

Il possibile cambio sulla panchina, però, non deve rappresentare un alibi per la squadra. Le colpe vanno condivise in maniera equa. Se a Bitetto gli si rimprovera la poca continuità sotto il profilo del gioco e delle prestazioni, i giocatori in campo non hanno mai dato l’impressione di essere all’altezza della situazione. Sono davvero in pochi a salvare la faccia. Intanto, giungono notizie dall’infermeria: confermata la lussazione della spalla per Digiorgio, che ne avrà almeno per 20 giorni, mentre sono ancora da valutare le condizioni di Daniel Ola e Francesco Mignogna. Gli esami strumentali diranno se saranno a disposizione per la prossima gara contro il Molfetta.

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini