Barletta 1922, Di Rito: “È il momento di fare sul serio” L'attaccante argentino nella conferenza stampa di ieri pomeriggio

Barletta 1922, Di Rito: “È il momento di fare sul serio” <small class="subtitle">L'attaccante argentino nella conferenza stampa di ieri pomeriggio</small>

La vittoria sul Cerignola è ancora un ricordo piacevolmente fresco, ma non c’è tempo per adagiarsi sugli allori. Il Barletta 1922 riparte alla volta del primo posto, con la rincorsa che ricomincia da Galatina. La trasferta salentina è l’ultimo step prima del big-match con l’Altamura: a tracciare la linea fino a domenica prossima è Nicolas Di Rito, protagonista della conferenza stampa di ieri pomeriggio presso i locali di via Roma.

Nicolas Di Rito in conferenza stampa ⚽🎤 A breve su #BarlettaSport #Barletta #Calcio #Eccellenza #Puglia

Betland mini wide

Una foto pubblicata da BarlettaSport.it (@barletta_sport) in data:

L’attaccante argentino sembra esser diventato finalmente il valore aggiunto di una squadra che, nel corso dei mesi precedenti, non aveva trovato nel pacchetto avanzato un valido terminale per le occasioni create. Un valore aggiunto che si percepisce anche nel bilancio provvisorio biancorosso: “Credo che, al netto delle prime giornate, ci manchino i due punti col Vieste. A Casarano abbiamo meritato la sconfitta, ma non possiamo pensare a quello che avremmo potuto fare nelle scorse settimane. Adesso abbiamo recuperato la dimensione che ci appartiene e abbiamo il compito di pensare partita per partita, senza farci cogliere alla sprovvista dalla fretta di affrontare le big. Dobbiamo ridurre i margini di errore al minimo“.

Di Rito è senza dubbio tra i candidati al premio di capocannoniere del campionato: “In realtà preferirei segnare cinque gol in meno e terminare al primo posto – spiega – piuttosto che farne uno a partita e non conquistare la Serie D. Il mio lavoro confluisce in quello di tutta la squadra, ed è per questo che dobbiamo lottare tutti per un unico obiettivo. Se anteponiamo il nostro interesse o le aspettative per un match ancora da prendere in considerazione, finiamo per perdere di vista il bersaglio grosso. Adesso pensiamo al Galatina, poi ci sarà il ritorno di Coppa col Vieste. Solo in quel momento potremo concentrarci sull’Altamura“.

Infine, il rapporto tra squadra e tifosi è un argomento che tocca anche il centravanti sudamericano: “È normale e anche positivo – conclude – perchè ci sono squadre in cui il tifo non si fa sentire nemmeno quando vinci. Il pubblico di Barletta è esigente, fa sentire la sua voce quando le cose non vanno bene ed è giusto così, ma quando si vince è difficile non farsi coinvolgere dall’entusiasmo. È una piazza che pretende tanto, noi lavoriamo affinché i festeggiamenti visti col Cerignola possano ripetersi“.

Bellino Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
Zerodue Mini Wide
Betland mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Betland mini wide