Barletta 1922 a Galatina, c’è solo un risultato Biancorossi a caccia della terza vittoria consecutiva in campionato, out Lorusso

Barletta 1922 a Galatina, c’è solo un risultato <small class="subtitle">Biancorossi a caccia della terza vittoria consecutiva in campionato, out Lorusso</small>

Servono tutte le raccomandazioni del caso, con l’auspicio che possano tornare utili anche i pre-allarmi fino a domani. Il Barletta è concentrato sulla trasferta di Galatina, pur sapendo che la prossima settimana ci sarà il ritorno di Coppa a Vieste e il big-match contro l’Altamura. La verità è che distrarsi dal match dello Specchia sarebbe un suicidio calcistico di enormi dimensioni: l’unica preoccupazione a breve termine dovrà essere quella di strappare l’intera posta nel prossimo incontro.

Bitetto chiede determinazione, chiaro riferimento all'approccio.

Bitetto chiede determinazione, chiaro riferimento all’approccio.

PARTENZA SPRINT – Dalla conferenza stampa di Bitetto emerge una volontà, tutt’altro che celata, di cambiare approccio alla partita. La determinazione richiesta dal tecnico non riguarda le fasi centrali del match, dove i biancorossi riescono a far carburare un diesel spesso letale, vedasi domenica scorsa. La premura maggiore è quella di mettere immediatamente in campo quell’atteggiamento grintoso ed efficace che, fino a questo momento, si è visto a tratti solo a Terlizzi. Il piccolo trotto non facilita la rapida risoluzione delle partite, senza considerare il rischio di potersi trovare a rincorrere contro avversari che rispondono con una chiusura a riccio. Sbloccare quanto prima il punteggio, questo dev’essere l’obiettivo d’ora in avanti.

Betland mini wide
Massima concentrazione su tutta la settimana.

Massima concentrazione su tutta la settimana.

GUARDARE LONTANO Galatina non fa eccezione, al contrario ci sono due motivi fondamentali per metterla in ghiaccio nel minor tempo possibile. Il primo, ovviamente, è dato dalla differenza di tasso tecnico tra le due squadre. I salentini hanno perso entrambe le partite giocate in casa, ma hanno bloccato il Casarano sullo 0-0 al Capozza, cosa che non è riuscita ai biancorossi: diventa ancor più chiara la necessità di evitare distrazioni. Il secondo motivo, per uno sguardo d’insieme, riguarda il prosieguo della settimana: archiviare rapidamente la pratica significa poter dosare le energie in vista dei prossimi sette giorni, con la possibilità di far rifiatare gli elementi più utilizzati. Il tutto, però, dando per scontato un successo che va comunque sudato sul campo. È questa la chiave d’interpretazione, anche per le squadre che puntano al vertice: nessuno ti regala niente, te lo devi prendere.

Sguera può partire dall'inizio.

Sguera può partire dall’inizio.

MIGNOGNA O SGUERA? – L’unica partita imminente che potrà ammettere uno sprazzo di turnover, per forza di cose, è quella di giovedì. A Galatina andrà in campo il miglior Barletta possibile, a partire dalla scelta dei terzini che verranno confermati: Martino e Lisi saranno rispettivamente a destra e sinistra, dimostrando il cambio di gerarchie per quel che riguarda gli under. A centrocampo non dovrebbe farcela Bartolo Lorusso, uscito anzitempo contro il Cerignola e probabilmente fuori causa: al suo posto Dentamaro, mentre pare che Zingrillo abbia totalmente ristabilito il suo ruolo in mediana. I dubbi maggiori, come anticipato in settimana, sono rivolti al tridente dietro Di Rito. Posto che gli esterni manterranno la propria maglia da titolare, è lotta a due tra Mignogna e Sguera per la mattonella centrale. Si opterà per il barlettano se ci sarà da sgomitare, ipotesi da tenere assolutamente in considerazione, mentre il tarantino può essere la carta vincente a partita in corso. Il ballottaggio verrà sciolto soltanto a ridosso del match, cercando di valutare anche le attitudini al terreno di gioco: il passaggio dal sintetico al naturale è stato testato a Noicattaro, con tutti i cambiamenti del caso legati alla superficie non abituale.

Circa 100 tifosi verso Galatina.

Circa 100 tifosi verso Galatina.

IL TIFO – Fischio d’inizio previsto per le 15:30. Nel frattempo, la tifoseria biancorossa si sta mobilitando per portare in Salento un seguito quantomeno consono alle ambizioni della squadra, oltre che al momento attraversato dagli uomini di Bitetto. Alle 10:30 è previsto il raduno presso lo stadio Puttilli, mezz’ora più tardi la partenza. Le ultime adesioni in bus rimangono al costo di 16,50 €, con circa un centinaio di supporters a riempirne due. Da aggiungere, inoltre, una fetta di tifosi pronti a muoversi in auto.

I CONVOCATI

PORTIERI: Rossetti, Cafagna.
DIFENSORI: Martino, Donvito, Aprile, Messere, Ola, Digiorgio, Lisi;
CENTROCAMPISTI: Grumo, Dentamaro, Cormio, Zingrillo, Mignogna, Pellecchia, Loiodice, Ronzino;
ATTACCANTI: Di Rito, Santoro, Sguera.

Betland mini wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Zerodue Top Boss

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bellino Mini Wide
Zerodue Mini Wide
Bagni Teti Wide Small

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini