Mondiali di Taekwondo, il via con una sontuosa cerimonia Tre giorni di gare serrate, domenica gran finale

Mondiali di Taekwondo, il via con una sontuosa cerimonia <small class="subtitle">Tre giorni di gare serrate, domenica gran finale </small>

560 atleti,  60 Stati rappresentati, 1800 presenze tra atleti, supporters e coach, di cui 115 arbitri. I numeri sarebbero sufficienti per raccontare l’importanza dei Mondiali Junior e Veteran di Taekwondo Itf, inaugurati dalla cerimonia di presentazione in serata al Palasport di Andria e pronti ad animare l’impianto di corso Germania fino a domenica 11 settembre.  Nella serata, presentato da Enzo Ormas, a fare gli onori di casa è stato Ruggiero Lanotte, barlettano, presidente della Fitsport Italia e vice-presidente dell’Eitf. “È un evento eccezionale nei numeri e nei contenuti, che attesta il valore del lavoro fatto. L’Italia? Abbiamo una campionessa europea come Erika Ventruti, di Taranto, mentre gli altri ragazzi sono alla prima esperienza intenzionale. Abbiamo fiducia in loro”. Rilevante il messaggio che lo sport può lanciare: “Si abbattono tutte le barriere di religione e razza: ci alleniamo e condividiamo la gioia di un evento sportivo, è il bello di queste manifestazioni” ha chiosato Lanotte, affiancato da Senior Grand Master Hwang Ho Yong, vice presidente della federazione mondiale.

15e2ebeb-3554-4d4e-b517-57536211494f

PROMO mini

Musica, inni nazionali, messaggi di fratellanza e distensione hanno fatto da sfondo all’evento inaugurale. Isidoro Alvisi ha rappresentato la sezione provinciale del Coni: “È un grande prestigio per l’intero territorio: rivolgendosi anche alle future generazioni, si tratta di una manifestazione di livello mondiale. Questo attesta l’ottimo lavoro di Ruggiero e Giuseppe Lanotte, che animano un importante movimento su scala regionale” le sue parole.  Andria ha risposto presente ancora un’altra volta, dopo gli Europei 2015: “È una vittoria cittadina e dell’intero territorio: gli ultimi ospiti sono in strutture ricettive da Barletta a Bari. Non deve passare in secondo piano la ricaduta economica sul territorio. La speranza? Vedere l’Italia campione del mondo, anche se sappiamo che è difficile. Siamo certi che lealtà e correttezza saranno i canoni che guideranno la manifestazione. Anche il pubblico avrà la possibilità di divertirsi”.

Saranno 23 gli italiani che gareggeranno alla rassegna mondiale. Gli azzurri saranno guidati dal barlettano Giuseppe Lanotte, coach del Team Italia. I  migliori praticanti al mondo di taekwondo si sfideranno dalle 8,30 alle 13 nella sessione mattutina, e dalle 15 alle 20 nella sessione serale. Le gare si differenzieranno per le varie categorie di peso, sesso e specialità. Le finali sono invece in preposta ma domenica. L’ingresso al palazzetto è completamente gratuito.

PROMO mini
PROMO mini