Barletta-Vieste, Bitetto: “Stiamo crescendo, mentalità giusta” L'allenatore biancorosso alla vigilia del turno casalingo contro il Vieste

Barletta-Vieste, Bitetto: “Stiamo crescendo, mentalità giusta” <small class="subtitle">L'allenatore biancorosso alla vigilia del turno casalingo contro il Vieste</small>

Ultimi dettagli prima della terza giornata di campionato, con la necessità di continuare a far punti e rimanere incollati alle spalle del gruppo di testa. Il Barletta 1922 riprende la sua marcia ancora dal Manzi-Chiapulin, dove domani pomeriggio arriverà l’Atletico Vieste. Tra gli step conclusivi prima della sfida ai garganici, c’è la conferenza stampa del tecnico biancorosso Francesco Bitetto.

Nell’appuntamento con la stampa di questa mattina, l’allenatore ha puntato l’attenzione sulla crescita della squadra, non solo nel match di domenica scorsa, ma anche durante la settimana di allenamenti: “Vedo ogni giorno tanti passi in avanti, la squadra sta entrando nell’ottica giusta e comincia ad acquisire consapevolezza di ambiente ed obiettivi. È dipeso sia dalla costante applicazione che sto vedendo in questi giorni, sia dalla vittoria contro il Gallipoli. Il turno casalingo è un beneficio da sfruttare, certo, ma non possiamo adagiarci sul sostegno del pubblico. In campo ci siamo noi e dobbiamo portare a casa un risultato positivo. Una serie positiva può aiutarci a velocizzare la crescita, c’è ancora molto da fare“.

PROMO mini

Per quel che riguarda la formazione, tutti a disposizione per la sfida di domani. Variazioni a centrocampo, con un cambio modulo annunciato: “Giocheremo col rombo a centrocampo, come si è visto negli ultimi 20 minuti con il Gallipoli. Mignogna sta tornando in condizione, ma non credo che lo rischierò dall’inizio. Sui singoli c’è ancora qualche valutazione da fare, soprattutto sugli under. Abbiamo cambiato i terzini nelle due di campionato, ci sono ancora alcuni dubbi da sciogliere per la formazione titolare. Non sono un difensivista – spiega Bitettoma voglio trovare un giusto equilibrio tra i reparti. Spero di farlo mettendo in campo quanta più tecnica possibile: se ho giocatori forti, mi faccio in quattro per trovare una soluzione consona alle qualità di ognuno“.

Con il sorteggio di Coppa Italia, il Vieste tornerà d’attualità tra 15 giorni. Ottobre comincia a farsi particolarmente folto tra match infrasettimanali e big da affrontare, tra cui Cerignola e soprattutto Altamura:Non penso sia opportuno fare drammi – conclude Bitettoabbiamo stabilito fin da subito che i nostri obiettivi sono sia campionato che Coppa Italia, quindi non possiamo farci suggestionare da un calendario fitto. Certo, ci sono avversari di un certo livello, ma abbiamo una rosa sufficientemente ampia per non incorrere in problemi di formazione. Noi proveremo fino alla fine a lottare su qualsiasi fronte, speriamo con l’aiuto sempre crescente del pubblico sia in casa che fuori“.

PROMO mini
PROMO mini