Il messaggio della tifoseria organizzata: “Inagibile a causa della politica barlettana” In attesa del "Manzi Chiapilin", il Gruppo Erotico 1987 chiede chiarezza all'amministrazione comunale sul "Puttilli"

Il messaggio della tifoseria organizzata: “Inagibile a causa della politica barlettana” <small class="subtitle">In attesa del "Manzi Chiapilin", il Gruppo Erotico 1987 chiede chiarezza all'amministrazione comunale sul "Puttilli"</small>

Un susseguirsi di voci e indiscrezioni, ma alla fine l’ufficialità è arrivata: il Barletta 1922 non ha presentato alcuna domanda di ripescaggio e sarà regolarmente ai nastri di partenza del prossimo campionato di Eccellenza. A pesare come un macigno nell’economia della scelta fatta dal sodalizio di Via Cavour è stata la questione relativa all’impiantistica sportiva, visto l’immobilismo sempre più esasperante intorno a “Manzi Chiapulin” e “Cosimo Puttilli”.

Vincenza Dimaggio, Assessore allo Sport.

Vincenza Dimaggio, Assessore allo Sport.

Possibili scenari – Qual è, dunque, la soluzione che potrebbe soddisfare tutte le parti in causa? Due assessorati targati Antonio Divincenzo non hanno cambiato notevolmente le carte in tavola, così come i primi mesi di Vincenza Dimaggio sono stati poco incoraggiati. Nonostante la presentazione in pompa magna del nuovo organigramma societario e la nomina di Vincenzo De Santis, un’assoluta certezza per la categoria, il futuro della società biancorossa vede ancora qualche piccola nube. Le possibilità, seppur ridotte all’osso, di un possibile disimpegno possono diventare realtà se la consegna del “Manzi Chiapulin” non dovesse coincidere con l’inizio della Coppa Italia (fissato per il 28 agosto, ndr). Ora la palla passa inevitabilmente nelle mani dell’amministrazione comunale, che dovrà impegnarsi affinché tutti gli sforzi fatti fino a questo momento non vengano resi vani.

Quale futuro per il Puttilli? –  La richiesta generale è quella di dare un seguito adeguato, attraverso la concretezza e la messa in moto di un meccanismo celere ed efficace, alle parole di questi ultimi mesi: il Barletta deve tornare a giocare al Puttilli. Nel frattempo, il messaggio del Gruppo Erotico 1987 dovrebbe essere arrivato chiaro e forte a Palazzo di Città: “Inagibile a causa della politica barlettana”, si legge sui tre striscioni esposti dalla tifoseria organizzata proprio nei pressi del primo impianto cittadino. Un caldo invito nei confronti dell’amministrazione a intervenire con urgenza, anche se una soluzione definitiva sembra essere sempre più lontana. Le garanzie giunte dalla stanza dei bottoni non possono più bastare.

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Digitalab Home

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse