Barletta 1922, De Santis: “Scelte per il bene del club” Il ds biancorosso sugli addii di Monopoli e Cantatore

Barletta 1922, De Santis: “Scelte per il bene del club” <small class="subtitle">Il ds biancorosso sugli addii di Monopoli e Cantatore</small>

Se facessimo scelte di cuore, lavoreremmo nel mondo dello spettacolo“. Con una frase forte e ad effetto, Vincenzo De Santis introduce il suo pensiero a margine di un importante risvolto di mercato, ovvero la separazione tra la strada del Barletta 1922 e quelle di Francesco Cantatore e Luigi Monopoli. Due addii pesanti sia per il club, sia per coloro che, durante la scorsa stagione, hanno imparato ad apprezzare l’attaccamento e la professionalità del centrocampista e del centrale di difesa.

Francesco Cantatore, addio a Barletta dopo una stagione da protagonista.

Francesco Cantatore, addio a Barletta dopo una stagione da protagonista.

Per il direttore sportivo biancorosso, però, è necessario accantonare i sentimentalismi per dare alla squadra un’impronta di serietà, fame ed equità: “Ci stiamo muovendo esclusivamente nell’interesse della piazza di Barletta, alla quale dobbiamo garantire la possibilità di lottare per il vertice della classifica. È una fase frenetica di contrattazioni, bisogna avere nervi saldi e lucidità nelle scelte. Fin qui abbiamo contrattualizzato 15 elementi, siamo in linea con quanto discusso in accordo con mister La Cava“.

PROMO mini
Luigi Monopoli, saluto alla piazza con un post su Facebook.

Luigi Monopoli, saluto alla piazza con un post su Facebook.

La questione più delicata riguarda proprio Monopoli, che si è congedato attraverso un post su Facebook: “Gli abbiamo formulato una proposta che non è stata accettata – spiega De Santisperchè prevedeva un’ovvia concorrenza per una maglia da titolare che, con Ola e Digiorgio in squadra, non poteva essere garantita se non attraverso l’impegno quotidiano. A prescindere da quanto accaduto tra le parti, ringraziamo Monopoli per l’impegno profuso e guardiamo avanti, a caccia di un difensore di egual valore umano e professionale“.

Botta e risposta, dunque, tra coloro che lasciano Barletta e coloro che, invece, hanno preso le redini per migliorarne i risultati e gli obiettivi. Dopo quanto affermato da La Cava nell’intervista di ieri mattina, De Santis ha preferito porre i paletti circa il passaggio del mercato in uscita. La dura legge del campo, dunque, prevarica le garanzie dopo la stagione scorsa. Proprio quel campo che, tra qualche settimana, parlerà e sarà giudice sovrano.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini